Ladispoli. Ridotte al lumicino le speranze di ritrovare in vita il 70enne pescatore subacqueo sportivo disperso in mare da ieri a largo delle Secche di Flavia

Nola FerramentaNola Ferramenta

LADISPOLI – Sono ormai ridotte al lumicino le speranze di trovare in vita il 70enne subacqueo di cui si sono perse le tracce in mare nel pomeriggio di ieri, 15 Luglio, in località Palo Laziale a largo delle Secche di Flavia.

In quel tratto di mare è stata ritrovata – all’ancora vicino alla boa di segnalazione sub – l’imbarcazione di proprietà del pescatore subacqueo sportivo.
La Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Civitavecchia ha subito avviato le ricerche coordinando le tre unità navali della Guardia Costiera e l’elicottero dei Vigili del Fuoco impiegati.

Lungo la costa, a riva, sono stati impegnati nelle ricerche anche la Polizia Locale, i Carabinieri e la Protezione Civile.
Nello spazio aereo sovrastante è stato coinvolto nelle ricerche anche un Atr 42 dell’Aeronautica Militare.

Le ricerche sono proseguite fino alle tre della notte appena trascorsa e sono riprese alle 6 del mattino, senza per ora alcun esito.
Sul luogo si è recato anche il figlio dello sventurato al quale sono state affidate l’imbarcazione e gli effetti personali in essa contenuti.

(immagine di repertorio)