“Giallo” all’Ospedale di Colleferro. Il primario di Chirurgia è il Dott. Del Papa e non il Dott. Iappelli. Ma c’è voluto un ricorso per “rimettere le cose a posto”…

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO – Il nuovo primario del reparto di Chirurgia d’Urgenza dell’Ospedale di Colleferro è il Dott. Mauro Del Papa.
Lo scorso 4 Ottobre il Direttore Generale della Asl Roma 5 Giorgio Giulio Maria Santonocito aveva affidato l’incarico al Dott. Massimo Iappelli ma un paio di settimane fa ha dovuto fare marcia indietro…
Non si è trattato di un… “ravvedimento” della Direzione Generale: c’è voluto un ricorso per… “rimettere le cose a posto”…
Il punteggio finale raggiunto dal Dott. Iappelli sembra essere stato falsato da una autodichiarazione smentita a fine gennaio da una nota di precisazione inviata dal San Camillo alla Direzione di Tivoli…

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

I FATTI
Sul finire del 2020 la Asl Roma 5 emetteva un Avviso Pubblico per il conferimento dell’incarico di Direttore di Struttura Complessa (Primario) per la Uoc (Unità Operativa Complessa) di Chirurgia d’Urgenza del Polo Ospedaliero di Colleferro.

Tale avviso pubblico affondava le radici nell’Atto Aziendale dell’Agosto del 2019.
In effetti il Decreto (U00520/2019) – dell’allora Commissario Ad Acta per la Sanità Nicola Zingaretti – autorizzava la Asl Roma 5 ad indire un avviso pubblico per la Uoc di Chirurgia generale di Colleferro, ma l’Atto Aziendale – approvato nel frattempo – aveva deciso di assegnare all’Ospedale di Palestrina la Uoc di Chirurgia Generale ed all’Ospedale di Colleferro quella di Chirurgia d’Urgenza.

Approvata dal Commissario Ad Acta anche la variazione, l’anno successivo veniva pubblicato – sul Burl n. 129 del 27.10.2020 e sulla Gazzetta Ufficiale n. 89 del 13.11.2020 – l’avviso pubblico per il conferimento dell’incarico di cui stiamo trattando.
La scadenza dei termini per la presentazione delle domande era stata fissata al 13 Dicembre, poi prorogata al giorno successivo.

Con delibera n. 882 del 20.05.2021, il Direttore Generale della Asl Roma 5 Giorgio Giulio Maria Santonocito nominava la commissione che avrebbe dovuto valutare i curricula ed i titoli presentati dai professionisti che avevano risposto all’avviso (14 candidati).

La commissione è composta da quattro elementi: il Direttore sanitario aziendale e tre Direttori di struttura complessa nella medesima disciplina dell’incarico da conferire, individuati tramite sorteggio da un elenco nazionale nominativo, tutti appartenenti ad Asl diverse, almeno uno non appartenente alla Regione Lazio e con entrambi i sessi rappresentati.
Nel caso specifico, oltre al Direttore sanitario aziendale, la dott.ssa Velia Bruno, la commissione risultava composta da una dottoressa di Modena (eletta Presidente della Commissione) e da due colleghi provenienti dall’Abruzzo e dalla Campania.

Concluse le operazioni di valutazione, la Commissione ha formulato la graduatoria dei candidati esaminati – con l’indicazione del voto relativo al curriculum ed al colloquio – presentando al Direttore Generale i tre candidati al vertice della graduatoria.

La terna era composta da (in ordine di graduatoria): Dott. Massimo Iappelli (punti 64,10 – Dirigente Medico presso il Policlinico Umberto I di Roma), Dott. Mauro Del Papa (punti 62,15 – Direttore facente funzioni da oltre 10 anni presso la Uoc di Chirurgia dell’Ospedale di Colleferro), Dott. Franco Cristini (punti 53,50 – Direttore facente funzioni presso la Uoc di Chirurgia Generale presso l’Ospedale “Coniugi Bernardini” di Palestrina).

In via definitiva il 4.10.2021, con delibera N. 1598, il Dg dell’Asl Roma 5 Santonocito conferiva l’incarico quinquennale di Direttore di struttura complessa per la Uoc Chirurgia d’Urgenza del Polo Ospedaliero di Colleferro al Dott. Massimo Iappelli.

Un paio di settimane fa lo stesso Direttore Generale, Giorgio Giulio Maria Santonocito – insieme al Direttore Amministrativo Filippo Coiro e al Direttore Sanitario Aziendale Velia Bruno – annullava quella delibera con una nuova delibera – la n. 525 del 17.03.2022 – intitolata “Presa D’atto Verbali n. 3 e n. 4 della Commissione dell’Avviso Pubblico per il conferimento dell’incarico quinquennale di Direttore di Struttura Complessa per la Uoc Chirugia d’Urgenza P.O. Colleferro – Annullamento Deliberazione n. 1598 del 04.10.2021”.

Il giorno dopo (il 18/03) lo stesso Dg inviava una lettera firmata digitalmente di conferimento dell’incarico quinquennale al Dott. Mauro Del Papa.

LA QUESTIONE
Cos’è accaduto tra il 4 Ottobre dell’anno scorso ed il 17 Marzo di quest’anno?
Cosa c’è scritto nei Verbali n. 3 e n. 4 della Commissione di Valutazione che hanno portato all’annullamento della delibera 1598?
Perché è stato necessario il ricorso di parte?

Per quanto ci è dato sapere – al netto di eventuali smentite – il punteggio (64,10) accumulato dal Dott. Iappelli, nella prima valutazione della commissione, sarebbe stato falsato da dichiarazioni dell’interessato non esattamente corrispondenti al vero (oppure male interpretate), comunque smentite solo a fine gennaio da una nota di precisazione inviata dal San Camillo alla Direzione di Tivoli, e dalla mancata verifica – da parte della commissione – delle “autodocumentazioni” presentate.

Il tutto è stato “svelato” solo a seguito del ricorso, presentato dal Dott. Del Papa, che ha costretto il Direttore Generale a riunire nuovamente la Commissione per la revisione della graduatoria. All’esito della rivalutazione dei titoli, il Direttore Generale Santonocito si è visto costretto a revocare l’incarico al Dott. Iappelli (finito poi al terzo posto nella graduatoria finale), per conferirlo al Dott. Del Papa.

Ancora oggi sul sito della Asl Roma 5 – che non ha mai corretto la dicitura “Chirurgia Generale” in “Chirurgia d’Urgenza” (con riguardo alla Uoc chirurgica dell’Ospedale di Colleferro) – il Dott. Iappelli figura come Direttore della struttura complessa.

Non ci interessa, almeno per ora, quale sarà l’esito finale della controversia, che probabilmente farà la sua apparizione anche in qualche aula di Tribunale.
Ci chiediamo però se è “normale” che – tra l’espressa necessità di nominare un nuovo primario (Atto aziendale 2019) e la nomina vera e propria (sbagliata in prima battuta) – debbano passare oltre due anni, per affidare un incarico che poi ne dura cinque…
Sarà stata la pandemia, altrimenti non si spiega…

Se poi aggiungiamo la considerazione che il Dott. Del Papa era Direttore “facente funzioni” della Uoc di Chirurgia dell’Ospedale di Colleferro dal 2010, allora… dopo aver alzato le mani… ci cadono le braccia…

P.S. Nulla da eccepire sulla professionalità di entrambe le figure che restano tra le migliori del Lazio in ambito chirurgico…