Frascati. Il basket vince ancora in C2, regolato il Vigna Pia con il risultato di 58-52

Nola FerramentaNola Ferramenta
Andrea Moscianese
Andrea Moscianese

FRASCATI (RM) – Un avvio promettente. Il Basket Frascati ha vinto anche la seconda gara di serie C2: sul campo del Vigna Pia è finita 58-52 per gli uomini di coach Cristiano Mocci. E’ il lungo Andrea Moscianese, uno dei volti nuovi della squadra tuscolana, a commentare il match: «E’ stata la prima trasferta della stagione, abbiamo affrontato una squadra forte, composta da buoni giocatori e alcuni come Plateo, Binetti e Santoro di categoria nettamente superiore. Abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, giocando la nostra pallacanestro e difendendo in maniera aggressiva come ci chiede il coach. Presto abbiamo accumulato un buon margine di vantaggio che abbiamo mantenuto fino all’ultimo quarto, dove siamo stati bravi ad arginare i tentavi di rimonta grazie al sacrificio e all’apporto di tutti i compagni. Abbiamo meritato la vittoria – sottolinea Moscianese -, ma ci sarà tanto da lavorare per migliorare: secondo me abbiamo dei margini ampissimi». Moscianese spende ottime parole per la sua squadra. «In pre-season abbiamo lavorato tanto e l’impegno del gruppo è stato sempre massimo. Nelle prime amichevoli stagionali, anche facendo delle buone cose, eravamo tutti convinti di dover fare meglio: questo ci ha fatto alzare la concentrazione e l’impegno, di conseguenza è migliorata la qualità, questo fin qui ci ha premiato. La mentalità è quella giusta, ognuno di noi è pronto a mettere a disposizione dei compagni quello che richiede la partita. Vorrei prendere ad esempio Camillucci, capace di essere il miglior realizzatore della squadra contro Monte Porzio e poi diventare protagonista in difesa contro Vigna Pia limitando un grande giocatore come Plateo». L’inserimento del lungo procede a gonfie vele. «Mi trovo bene con tutti – dice Moscianese -, sono entrato a far parte di un gran bel gruppo dove convivo con amici che conoscevo da tempo e ragazzi che sto scoprendo essere delle brave persone. Sento la fiducia di compagni, allenatore e dirigenza e mi impegnerò per meritarla fino alla fine». Prossimo match ancora in trasferta, col Villa Pamphili. «Conosco qualche loro giocatore, tra questi ci sarà La Torre che garantisce esperienza e centimetri. Sarà la seconda trasferta in tre giornate: prevedo una partita durissima. Loro vorranno far bella figura in casa, noi sappiamo che dovremo mettere in campo la concentrazione e l’intensità di queste prime due partite per riuscire ad avere due punti in più sabato sera: siamo solo all’inizio – conclude Moscianese -, non vogliamo fermarci».

 

Giulio Iannone

Cognome: IANNONE. Nome: GIULIO. Nato a: COLLEFERRO (Roma). Il: 12 giugno 1963. Stato Civile: Coniugato, tre figli. Hobbies: Webmaster, Informatica, Rotary Club, Lettura, Vela, Sub, Tv Sat. Giornalista iscritto all'Albo dal: 1991. Altri incarichi: VicePresidente Nazionale dell'A.C.A.S.