Fiumicino. All’aeroporto “Leonardo Da Vinci” i Carabinieri arrestano due italiani con in valigia 76 Kg di foglie di “khat”

Nola FerramentaNola Ferramenta

FIUMICINO – I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia Aeroporti di Roma, diretti dal Magg. Emanuele Meleleo, unitamente a quelli della Compagnia Carabinieri Civitanova Marche, con la collaborazione del personale del servizio antifrode dell’Agenzia delle Dogane “Roma2” dell’Aeroporto Internazionale “Leonardo da Vinci”, al termine di un’attività d’indagine, hanno arrestato due italiani, un 41 enne di Ancona ed un teramano di 45 anni, già noti alle forze dell’ordine, per il reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

I due, arrivati nella Capitale con un volo della compagnia aerea “Qatar Airways” proveniente da Johannesburg con scalo a Doha, sono stati notati per il loro atteggiamento sospetto e quindi controllati dai Carabinieri nei pressi del Terminal 3.

All’interno delle loro valigie, i militari hanno rinvenuto circa 76 chilogrammi di foglie della pianta denominata “qat”, da cui si estrae una sostanza stupefacente conosciuta come “khat”.

Lo stupefacente è stato sequestrato ed è custodito presso gli uffici del servizio antifrode dell’Agenzia delle Dogane “Roma2”.

Gli arrestati sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top