Firmato l’accordo per l’Area di Crisi Complessa di Frosinone. Il Sindaco di Colleferro Sanna: «Un passo avanti per lo sviluppo del territorio»

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERROOggi presso il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE)  sono state messe ufficialmente le firme  sotto l’Accordo di Programma per la riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di Crisi Complessa di Frosinone dove Colleferro gioca un ruolo importante come capofila del nostro territorio. Presente l’Ente Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal) e la Provincia di Frosinone.

A firmare l’accordo sono stati il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo e il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna in rappresentanza dei Comuni della città metropolitana di Roma. L’Accordo interessa 46 Comuni (37 della Provincia di Frosinone e 9 della Città Metropolitana di Roma) che costituiscono l’Area d i Crisi Industriale Complessa di Frosinone. Prende corpo quindi un modello di sviluppo diverso che punta all’innovazione e alla creazione di nuovi posti di lavoro.
I 9 Comuni del territorio della Città Metropolitana di Roma sono Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Montelanico, Segni, Vallepietra e Valmontone.

Con la firma di questo accordo ci sarà la possibilità di pubblicare un bando da 10 milioni di euro, messi a disposizione dal Ministero  dello Sviluppo Economico con fondi della Legge 181/89. Il bando è destinato alle imprese (società di capitali) che intendono realizzare investimenti da almeno un milione e mezzo di euro. La Regione ha anche creato, negli Spazi Attivi di Colleferro (RM) e Ferentino (FR), due Info Point per informare le imprese sulle opportunità previste dall’attuazione di questo Accordo.

«Questa mattina presso il Ministero dello Sviluppo Economico – ha affermato il Sindaco Pierluigi Sanna – abbiamo firmato insieme al Ministro di Maio l’accordo di programma per la riconversione delle aree di crisi complessa, programma il cui iter è iniziato con il precedente Ministro Calenda. Questa volta, al contrario delle precedenti iniziative analoghe, questo accordo è concreto e si rifletterà positivamente sul territorio da un punto di vista economico e sociale. Si creerà sviluppo e impresa che speriamo porti sul nostro territorio nuovi di posti di lavoro. Ringrazio il Consigliere Regionale e Presidente della IX Commissione Lavoro Eleonora Mattia per il lavoro di coordinamento svolto che ha consentito di arrivare a questo importante risultato raggiunto oggi.

Era presente all’incontro presso il Ministero anche il Consigliere Comunale e Presidente della Commissione Commercio Attività Produttive e Lavoro Marco Gabrielli il quale esprime «grande soddisfazione per questo importante accordo che rappresenta, per il nostro territorio, un traguardo importante e di riscatto dopo anni nei quali è mancata l’attenzione verso lo sviluppo».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top