Elezioni Comunali Colleferro 2015. Botta e risposta tra Sanna e Di Fraia sulla gestione della Farmacia Comune di Colleferro Spa

Nola FerramentaNola Ferramenta

Il Presidente di Farmacia Comune di Colleferro Spa Pietro Di Fraia ed il candidato Sindaco Pierluigi Sanna

Il Presidente di Farmacia Comune di Colleferro Spa Pietro Di Fraia ed il candidato Sindaco Pierluigi Sanna

COLLEFERRO (RM) – In campagna elettorale i toni diventano più crudi e le polemiche proliferano. E così nei giorni scorsi è accaduto che il candidato Sindaco Pierluigi Sanna, nel corso di un comizio, avrebbe fatto riferimento alla gestione della Farmacia Comunale.

In merito a quanto espresso da Sanna, il Presidente della Farmacia Comune di Colleferro Spa Pietro Di Fraia, ha ritenuto di dover intervenire diramando agli organi di stampa una “lettera aperta” che pubblichiamo più avanti (qui •>).

Su quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio di Amministrazione di Farmacia Comune di Colleferro Spa, interviene nuovamente il candidato Sindaco Pierluigi Sanna (qui •>). A seguire entrambi gli interventi.

Anejo - Agostino BalziAnejo - Agostino Balzi

Le precisazioni del Presidente della Farmacia Pietro Di Fraia

Pietro Di Fraia«Gentile candidato a sindaco Sig. Pierluigi Sanna, sono il Dott. Pietro Di Fraia e quale presidente del Consiglio di Amministrazione della società Farmacia Comune di Colleferro S.p.A, non posso fare a meno di rammaricarmi del suo breve scritto sul servizio comunale di farmacia, ove, con spiccata enfasi, a fronte delle perdite d’esercizio anni 2011-2012-2013, lamenta la scarsità o mancanza di controlli amministrativi sulle attività aziendali.
Orbene, tralasciando la descrizione del sistema dei controlli, procedure e/o regolamenti previsti da norme generali e speciali a cui la gestione aziendale si è sempre informata ed uniformata, come da Lei facilmente riscontrabile dagli atti e documenti depositati negli uffici comunali e Registro imprese, preme sottolineare, come da un attenta lettura dei Bilanci chiusi al 31.12.2011-2012-2013, non possano non evincersi le più esaustive motivazioni in ordine ai risultati negativi conseguiti e ciò, è bene rimarcarlo, totalmente ripianati dalle risorse aziendali e, quindi, senza alcun intervento del Comune di Colleferro. Quest’ultimo, allo stato, a livello Regionale potrebbe essere ritenuto uno dei pochi comuni beneficiario di entrate considerevoli derivanti dalla gestione del servizio di farmacia. In altri termini, vale evidenziare che in una situazione di recessione economica generale e settoriale, la Farmacia Comune di Colleferro S.p.A, oltre ad aver nel corso degli anni distribuito al Comune di Colleferro dividendi e/o utilità sociali per oltre euro 1.130.000,00, ha patrimonializzato asset immobiliari importanti quali le sedi operative di Corso Garibaldi, di Via Casilina e ad uso ufficio di Via Marconi, per un valore di bilancio complessivo di oltre euro 3.100.000,00.
A tanto devesi aggiungere l’introito di euro 1.400.000,00 relativo alla cessione della titolarità del servizio di Corso Garibaldi, con un affitto mensile della sede di euro 4.000,00.
Per quanto sopra brevemente riassunto, appare ragionevole affermare che in un contesto di grave crisi economica, finanziaria, ma soprattutto della spesa sanitaria pubblica, il sistema Farmacia del Comune di Colleferro abbia conservato nel tempo una perfetta autonomia patrimoniale e finanziaria, nonché registrato elevati standard occupazionali, con innegabili vantaggi per le casse comunali, anche in previsione della reiterazione della vendita della sede di Colleferro Scalo. Fiducioso nel chiarimento dovuto, esprimo sincera cordialità ed augurio per la sua candidatura».
F.to Il Presidente del Consiglio di Amministrazione  Farmacia Comune di Colleferro S.p.A – Dott. Pietro Di Fraia

La risposta del candidato sindaco Pierluigi Sanna

Pierluigi Sanna«Gentile Dott. Di Fraia,
desidero ringraziarla per aver chiarito alcuni aspetti riguardanti lo stato economico/patrimoniale della Farmacia Comunale.
Ritengo che, anzichè rammaricarsi su quanto da me brevemente riportato sulla piazza virtuale di facebook e succesivamente durante gli incontri avuti con i cittadini relativamente alla farmacia comunale, dovrebbe, prima di tutto, chiedere scusa ai cittadini di Colleferro.
Le spiego brevemente il motivo della mia affermazione: con la vendita della sede operativa di Corso Garibaldi e la presentazione della richiesta di concordato preventivo, la nostra comunità sta subendo la privazione di un rilevante bene di utilità pubblica, un tempo coltivato dalle passioni di molti uomini politici e costantemente alimentato dalle abitudini dei nostri concittadini.
Le rammento che, se ritiene di doversi difendere in merito ai bilanci della farmacia da Lei amministrata, i numeri deve fornirli al Giudice designato dal Tribunale di Velletri, ove pende la procedura di concordato in forza di una istanza da Lei proposta ed iscritta al ruolo generale delle procedure concorsuali del Foro di Velletri il 14.04.2015, al numero 4/2015: procedura che, indiscutibilmente, acclara lo stato di crisi aziendale.
Pertanto La invito a spiegare ai cittadini di Colleferro e non al sottoscritto cosa significa proporre in Tribunale una procedura concorsuale come quella che riguarda la nostra farmacia comunale.
Dovrebbe fornire quali sono state le cause, le circostanze e le condotte che hanno determinato la necessità di portare i bilanci della farmacia innanzi al Giudice competente che, sicuramente, non saranno esclusivamente imputabili alla crisi economica del paese Italia.
E’ vero o non è vero che in data 07.05.2015 è stato nominato un Commissario Giudiziale relativamente a tale procedimento giudiziario?

E sulla veridicità e correttezza di tale auspicata spiegazione, io vigilerò nell’interesse di tutta la comunità».

F.to Pierluigi Sanna Candidato a Sindaco di Colleferro

 

Potrebbero interessarti anche...

Top