Colleferro. XXXI Festa della Polizia Locale. Alla riuscita manifestazione hanno partecipato i Comandi di numerosi Comuni dell’Area Metropolitana di Roma e delle Province di Frosinone e Latina

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Si è svolta nel pomeriggio di Lunedì 21 Gennaio, presso l’Aula Consiliare del Comune di Colleferro, la cerimonia di apertura della XXXI Festa della Polizia Locale, celebrata nella ricorrenza del Patrono San Sebastiano Martire, promossa dall’Associazione Comandi del Lazio della Polizia Locale, presieduta dal Com.te Dario Di Mattia, che ha riunito i comandi dei Castelli Romani, dei Monti Prenestini e Lepini e dei Comuni del Lazio.
Una giornata che non è stata solo incontro ludico, ma soprattutto occasione di incontro, confronto e crescita, con gli agenti della Polizia Locale animati dallo spirito di corpo e di collaborazione.

Il ruolo delle Polizie Locali del Lazio è oggi quanto mai complesso e deve far fronte a compiti istituzionali sempre maggiori, oltre ad una presenza sempre più richiesta nelle strade e nei territori delle nostre città.

Hanno partecipato a questa XXXI edizione i Comandi di Polizia Locale di Albano, Anzio, Ardea, Ariccia, Bassiano, Carpineto Romano, Castel San Pietro, Cave, Ciampino, Cisterna di Latina, Colonna, Frascati, Gallicano nel Lazio, Gavignano, Genzano, Gorga, Grottaferrata, Guidonia, Labico, Lanuvio, Lariano, Marino, Montecompatri, Monte Porzio Catone, Olevano Romano, Palestrina, Paliano, Prossedi, Rocca di Papa, Rocca Priora, Roma Capitale, San Cesareo, Segni, Sermoneta, Sgurgola, Sonnino, Tivoli, Valmontone, Velletri e Zagarolo.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

Erano presenti i vertici delle Forze dell’Ordine operanti sul territorio: il Commissario Capo Angelo G. Vitale, Primo Dirigente del Commissariato di P.S. della Polizia di Stato, il Capitano Ettore Pagnano, Comandante la Compagnia dei Carabinieri ed il Capitano Ivan Cesare Comandante la Compagnia della Guardia di Finanza.
Tra i rappresentanti dei vari enti locali coinvolti vi erano molti Sindaci o loro incaricati. Per il Comune di Coleferro, oltre naturalmente al Sindaco Pierluigi Sanna, erano presenti gli assessori Sara Zangrilli ed Umberto Zeppa.

Ad aprire ed introdurre l’incontro in Aula Consiliare, è stato Paolo Pelacci, coordinatore dello Staff Organizzativo, che ha ringraziato tutti i numerosi intervenuti: oltre agli agenti di Polizia Locale, i Sindaci e gli Amministratori, le Forze dell’Ordine, la Consigliera regionale Eleonora Mattia in rappresentanza della Regione Lazio.
Un ringraziamento particolare lo ha rivolto al Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, al Presidente dell’Associazione Comandi del Lazio di Polizia Locale Dario di Mattia, per aver scelto Colleferro quale sede di questa festa nonché alla Comandante della Polizia Locale di Colleferro D.ssa Antonella Pacella.

 

È toccato a lei il primo intervento nel quale – dopo aver ricordato la figura di San Sebastiano, Patrono della Polizia Locale – ha evidenziato come il ruolo della Polizia Locale sia in continuo mutamento facendosi strada la convinzione che la sicurezza della collettività non può essere ridotta al solo ordine pubblico, ma è necessario percorrere la strada della prevenzione, della diffusione delle leggi e delle norme, mirata all’educazione alla legalità ed al senso civico. Ha poi illustrato le attività, in grandi linee, molteplici e complesse svolte nel corso dell’ultimo anno.

 

Il Sindaco Pierluigi Sanna ha sottolineato come i Sindaci, e gli Amministratori locali in genere, siano la prima avanguardia dello Stato a cui i cittadini si approcciano ed il ruolo principale è quello di «ricordare tutti i giorni che una democrazia compiuta, dove i diritti vengono garantiti a tutti, si sviluppa attraverso il rispetto delle regole, si sviluppa attraverso la legalità, si sviluppa attraverso chi tutti i giorni, pagato con i soldi dei cittadini, si impegna nel proprio lavoro per garantire quelle regole che sono antidoto fondamentale della Repubblica e della Democrazia».

 

L’On. Eleonora Mattia, dopo aver portato i saluti dell’On. Nicola Zingaretti – Governatore del Lazio – ha aperto il suo intervento con il ricordo personale di giovane agente di Polizia Locale nel Comune di Valmontone, evidenziando il fatto che gli agenti di Polizia Locale sono oggi diventati, a pieno titolo, degli operatori di polizia sostituendosi in molti casi all’attività di Carabinieri e Polizia di Stato, anche grazie al fondamentale Decreto Minniti del 2017 sulla “Sicurezza Integrata Urbana”.
Eleonora Mattia ha poi anticipato come si sia fatta promotrice, in Consiglio Regionale, di una mozione che impegni il Presidente Zingaretti e tutta la Giunta, a farsi carico, nelle sedi opportune, di sollecitare la riforma e la modifica della Legge Quadro n.65/1986 per riconoscere agli agenti di Polizia Locale adeguate competenze, professionalità ed indennità.

 

L’ultimo intervento è stato affidato al Presidente dell’Associazione Comandi del Lazio di Polizia Locale Com.te Dario Di Mattia che ha espresso il suo ringraziamento al Sindaco Sanna per la disponibilità e la viva soddisfazione con cui ha accettato di organizzare, unitamente alla d.ssa Pacella, questa XXXI Festa della Polizia Locale.
Una festa che nasce da lontano, ma particolarmente sentita: occasione per gli operatori di Polizia Locale dei Castelli Romani, dei Monti Prenestini e Lepini e dei Comuni del Lazio di incontro per condividere esperienze, idee, problemi, aspettative per il futuro ed anche qualche sogno che è quello di cambiare il modo di comunicare e lo spirito di appartenenza, oltrepassando i confini dell’Area Metropolitana di Roma Capitale ed arrivando a coinvolgere i comandi dell’intera Regione Lazio .

Scambio di targhe ricordo dell’emozionante cerimonia sono state consegnate dal Com.te Di Mattia al Sindaco Sanna e alla d.ssa Pacella.
Targhe speciali sono state anche consegnate ad operatori particolarmente distintisi in servizio, portando lustro all’intero corpo della Polizia Locale.
Per il Comune di Anzio riconoscimento al vice ispettore Federico Origlia ed al Sovraintendente Capo Francesca Tedesco, per il Comune di Ardea al M.llo Vittoria Sciaranga, al M.llo Rosanna Casella e al Cap. Aldo Secci, per il Comune di Marino al Ten. Giovanni Francesco Rosa, Ten. Antonio Cacciatore ed il Comm. Franco De Santis.

Un momento di grande emozione è stato poi la consegna, alla moglie ed al figlio di Santino Ciafrei, vigile urbano recentemente scomparso, di una targa ricordo con la seguente frase: “perché sei sempre stato più che un semplice tenente della Polizia Locale, perché per noi, per tutti noi, sei stato, sei e sarai più che un semplice collega”.

A fine cerimonia gli ospiti hanno raggiunto i Rifugi di Colleferro per una visita guidata, accompagnati dai volontari Renzo Rossi, Laura Ciano e Franco Leone alla scoperta di questo patrimonio della città di Colleferro, testimonianza visibile della sua storia e dell’operosità e tenacia dei suoi abitanti.
A fine visita sono stati offerti dolcetti accompagnati da un bicchierino di marsala e vermouth, com’era tradizione nella città operaia durante la festa della Patrona.

Appuntamento quindi presso la Chiesa di Santa Barbara dove tutti i partecipanti hanno preso parte alla SS. Messa officiata dal Parroco Mons. Luciano Lepore che ha anche benedetto il Gonfalone con il nuovo logo dell’Associazione.
Una targa ricordo è stata consegnata ad Elena Giuliani, Presidente della Corale Martini, che ha eseguito i canti durante la celebrazione liturgica.

Al termine del rito religioso, un lungo corteo – accompagnato dal Complesso Bandistico Città di Colleferro – ha poi condotto i numerosi intervenuti presso i Giardini “Angelo Vassallo” per la deposizione di una corona di alloro al monumento ai Caduti sul lavoro.

I fuochi d’artificio hanno poi illuminato il cielo di Colleferro e, nonostante la leggera pioggia, sono stati numerosi i cittadini che hanno voluto prender parte all’evento rendendolo ancora più sentito e partecipato, con l’intera città protagonista.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top