Colleferro. Ricevuti dal Sindaco gli studenti della media “Leonardo da Vinci” che hanno partecipato al “Viaggio della Memoria”

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Gli studenti delle classi 3^E e 3^G dell’Istituto comprensivo Margherita Hack – Scuola secondaria di primo grado “Leonardo da Vinci”, accompagnati dalla Vice Preside Maijaine Testani, dal prof. Domenico Narducci, dalle Prof.sse Patrizia Colagiacomo, Antonietta Macali e Patrizia Quattrociocchi, sono stati ricevuti, nel pomeriggio di Lunedi 29 Aprile dal Sindaco Pierluigi Sanna in aula consiliare.

Un incontro intenso durante il quale i ragazzi hanno illustrato al primo cittadino le tappe del viaggio effettuato dal 22 al 28 Marzo insieme ad altri circa quattrocentocinquanta tra studenti e professori, provenienti da 125 scuole e centri di formazione di tutto il Lazio, accompagnati da tre testimoni della Shoah: le sorelle Andra e Tatiana Bucci e Sami Modiano.

Un viaggio fortemente voluto dalla Regione Lazio che ha dato agli studenti l’occasione di visitare i luoghi simbolo delle deportazioni e dello sterminio nazista, per approfondire tutti gli aspetti legati ad una delle pagine più drammatiche del secolo scorso, così da rafforzare, in ognuno di loro, la consapevolezza che la vita ed il rispetto sono diritti inalienabili.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

Nel corso dell’incontro i ragazzi hanno testimoniato come la commozione durante la visita abbia coinvolto studenti ed accompagnatore, esprimendo quanto siano rimasti toccati dalla visita delle stanze dei forni crematori, alle prigioni dove le persone venivano torturate o lo sguardo dei deportati nelle fotografie lungo i corridoi dei blocchi. Sono stati quindi proiettati filmati da loro realizzati sia con foto del viaggio che con elaborati sviluppati al rientro.

Impegno di ogni studente sarà condividere, con successivi incontri, le sensazioni provate con tutti gli studenti che non hanno partecipato all’iniziativa, così da accrescere la consapevolezza di quanto sia necessario divenire testimoni per non dimenticare e per sviluppare il rispetto per il prossimo, affinché possiamo scegliere ogni giorno che sia il bene, e non il male, ad avere l’ultima parola.

Il Sindaco ha espresso ai giovani studenti soddisfazione per la loro partecipazione ad un’esperienza che sicuramente rivestirà un ruolo importante nella loro formazione di uomini e di donne, coscienti del valore della memoria della Shoah che costituisce un patrimonio inestimabile a presidio della società democratica, aperta e progredita in cui vogliamo vivere.
Oggi più che mai è necessario intensificare il lavoro di informazione e di cultura, gli investimenti sull’educazione, sottraendo la Memoria della Shoah al ruolo retorico e celebrativo.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top