Colleferro. Riccardo Nappo (Gruppo misto): «A Colle Fagiolara da oggi 800 tonnellate di immondizia al giorno proveniente da Roma…»

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

COLLEFERRORiceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Consigliere Comunale del Gruppo Misto Riccardo Nappo a proposito della discarica di Colle Fagiolara.

«La grave situazione che vorrei far emergere è lo stato della discarica. L’amministrazione e i suoi comunicati hanno lasciato e lasciano intendere che la discarica chiuderà nel dicembre 2019.
Tale fatto se così dovesse essere, hanno omesso di dire ai concittadini che per permettere tale chiusura, a Colleferro giungeranno da oggi 800 tonnellate di immondizia al giorno da Roma per l’incapacità della regione Lazio (Zingaretti) che non è stata in grado di predisporre in sette anni di un piano rifiuti. Tutta via si sarebbe anche disposti a ricevere rifiuti da ogni dove anche dall’Alaska pur di incrementare i propri personali interessi (carriera politica).

Per questo Colleferro è e sarà la città della “monnezza”. Si è svenduto il futuro della nostra città per progetti ed ambizioni politiche personali a chi non si poteva dire di no.

Pertanto, se come ci viene detto la discarica chiuderà a dicembre 2019, non è per il buon operato dell’amministrazione comunale, ma perché dopo aver permesso lo spostamento dei tralicci della Terna per questioni di “responsabilità”, Colle Fagiolara – a dicembre 2019, con un ritmo di coltivazione di 800 tonnellate al giorno – giungerà al punto massimo di saturazione.

Sorge spontaneo, a questo punto, domandarsi: dove sono finite tutte le associazioni ambientaliste?
Ma se al posto di Sanna ci fossero stati sindaci di altri colori, sarebbe stata messa a ferro e fuoco un’intera Città?!

Per i cervellotici filosofi lettori di poesie è stato meglio chiudere i termovalorizzatori che producevano energia a basso impatto ambientale (i dati Arpa purtroppo ci dicono che dopo la loro chiusura la qualità dell’aria non è assolutamente migliorata anzi) ed ampliare la discarica che lascerà immondizia ed olezzo per decenni.
Vista l’altezza che si raggiungerà non ci resta che sperare in un cambio repentino per le olimpiadi invernali 2026, da Cortina D’Ampezzo a Colle Fagiolara».

F.to Riccardo Nappo Consigliere Comunale Gruppo Misto al Comune di Colleferro

 

Potrebbero interessarti anche...

Top