Colleferro. “Progetti di città”. Iniziato oggi, con l’incontro inaugurale online, il percorso della Masterclass di Inu e Inu Giovani

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO – Si è svolto oggi, 13 Settembre, come annunciato, l’incontro inaugurale online della Masterclass “Progetti di città”, organizzata dal laboratorio Inu Giovani e dall’Istituto Nazionale di Urbanistica con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Colleferro, centro dell’Area metropolitana di Roma.

Vi hanno preso parte gli iscritti, giovani progettisti provenienti da tutta Italia (studenti, dottorandi, ricercatori e professionisti under 35).

Il loro lavoro nelle prossime due settimane (fino al 17 Settembre online, dal 20 al 25 sul posto a Colleferro) contribuirà al percorso di rigenerazione intrapreso dall’amministrazione, la sfida di riutilizzare e rivitalizzare ampie aree di una città che si è sviluppata nel secolo scorso grazie all’industria e che oggi punta decisamente su ambiente e cultura.
Il confronto di stamattina è stato moderato da Luana Di Lodovico, coordinatrice di INU Giovani, che ringraziando i promotori e i partecipanti ha voluto sottolineare il grande sforzo organizzativo, richiamato anche da Sara Ferraro, coordinatrice della Masterclass per Inu Giovani.

L’intervento del presidente dell’Inu, Michele Talia, ha fornito un inquadramento generale della Masterclass: «Si tratta di una sperimentazione di grande interesse e attualità, e alla radice vi è la constatazione che dal 2008 si è aperta una fase di particolare tensione, segnata da trasformazioni economiche, sociali, ambientali e anche urbane. Il quadro economico, in particolare, ha determinato cambiamenti che sono ancora in corso, mentre altri scaturiranno, per le città, dall’attivazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza.
In questo contesto l’urbanistica deve sapere raccogliere le sfide e individuare il proprio ruolo, che deve essere quello di amministrare questo processo e, al tempo stesso, proporre e ospitare il cambiamento. Si tratta, soprattutto, di territorializzare i processi e i progetti del Pnrr, dando concretezza ed efficacia alle politiche della rigenerazione urbana.
È in questo passaggio che si avverte la necessità di fare in modo che il riferimento all’obiettivo della rigenerazione non si trasformi in un luogo comune, ma alimenti un fertile flusso di indicazioni, di modelli di intervento e di “best practices”.
Sono peraltro convinto – ha concluso Talia – che l’esperienza della Masterclass di Colleferro ci aiuterà a fare un importante passo in avanti in questa direzione».

Il sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, si è detto «felice di fare qualcosa in più che riguarda i giovani perché si inserisce in un percorso di rinascita culturale che abbiamo intrapreso da anni. Per quanto attiene alla questione urbanistica, abbiamo un patrimonio importante, spesso di natura post – industriale, che ha bisogno di essere rigenerato e dalla Masterclass ci aspettiamo idee.
L’iniziativa è coerente con la nostra visione, visto che siamo stati il primo Comune ad aderire alla legge regionale sulla rigenerazione urbana».

Il consigliere comunale Umberto Zeppa ha ricordato che «abbiamo caratterizzato tutta l’attività di pianificazione con la rigenerazione urbana e siamo fieri di essere stati scelti come palestra di progettazione».

 

Top