Colleferro. Presto un nuovo look e più sicurezza per il Consorzio dei piani Artigianali. Ne abbiamo parlato con il Presidente Maurizio Del Brusco

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO – Solo qualche settimana fa annunciavamo – in un nostro precedente articolo qui •> – che il rinnovato CdA del Consorzio pubblico-privato dei Piani Artigianali di Colleferro (Pip) era già a lavoro per gestire nel migliore dei modi il consorzio in vista della scadenza naturale dello stesso fissata per il 31 Dicembre 2025.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

In una recente assemblea tenutasi tra i consorziati sono state accolte le proposte del nuovo Consiglio di Amministrazione guidato dal Presidente Maurizio Del Brusco, e composto – per la parte privata – dal Segretario Giorgio Cornacchia e dai consiglieri Zaira Iannone e Raimondo Di Malta oltreché dalla consigliera Ornella Matturro, per la parte pubblica.

«Gli interventi proposti riguardano un po’ tutti gli aspetti della vita del consorzio e saranno possibili grazie alle ottime condizioni finanziarie in cui il precedente Consiglio di Amministrazione ha lasciato le casse del consorzio dopo una mirabile opera di risanamento» ha affermato Del Brusco.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

«Sul fronte della sicurezza – ha proseguito il presidente – intendiamo realizzare un impianto di videosorveglianza dell’intera area – con “Targa System”, sistema digitale di lettura targhe all’ingresso – con la sala operativa che verrà gestita dalla Polizia Locale e con la manutenzione a cura del Comune; in tal senso abbiamo già richiesto alcuni preventivi ad aziende specializzate nel settore.

Sarà importante arrivare alla definizione dell’area come “cardio-protetta” con l’installazione di due nuovi defibrillatori – che si aggiungeranno ai due già presenti – e la conseguente formazione dei relativi operatori abilitati all’uso.

Un’altra cosa molto importante sarà l’installazione di ulteriori bocchette antincendio con uno studio ed interventi specifici nelle area ritenute più bisognose di questi dispositivi di sicurezza.

Verrà potenziata l’illuminazione su tutta l’area e stiamo chiedendo dei preventivi, ad aziende di trasporto e di installazione, per una “torre-faro” che il Comune di Colleferro ha già messo a disposizione del consorzio.

Sul piano ambientale, di concerto con il Vicesindaco ed Assessore all’Ambiente Giulio Calamita, abbiamo previsto la piantumazione di nuovi alberi già a partire da questo autunno.

Abbiamo richiesto un intervento più attento e puntuale per quanto riguarda il servizio di spazzamento sull’intera area e si sta valutando la possibilità di adozione – da parte dei singoli consorziati – delle aiuole a ridosso delle rispettive attività.

La “bacheca” con l’elenco delle attività che hanno sede all’interno del consorzio – ora posta sul lato destro all’ingresso dello stresso – dovrà essere temporaneamente smontata per la realizzazione della caserma dei Vigili del Fuoco. Pensiamo di realizzarne una nuova nel momento in cui sarà possibile ripristinarla.

Abbiamo anche previsto – ha concluso Del Brusco – la realizzazione di un vero e proprio punto di ristoro/bar presso una struttura interna al consorzio che abbiamo già individuato».