Colleferro. Presentato il nuovo Direttore della “Corale Butterfly G. Pignatelli”. È il M° Luigi Ginesti

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Si è tenuta nel pomeriggio di Martedì 8 Giugno, presso l’Aula Consiliare del Comune di Colleferro, la conferenza stampa per la presentazione del nuovo Direttore della “Corale Butterfly G. Pignatelli“ di Colleferro, il M° Luigi Ginestri.

Presenti il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, il Sindaco di Gavignano Ivan Ferrari, la Presidentessa dell’Ass. Butterfly Grazia Lippi, il M° Luigi Ginesti e le coriste al completo.

Nel suo intervento la signora Lippi ha brevemente ricordato la storia dell’Associazione musicale, nata nel Febbraio 1998 grazie all’intuizione ed alla del passione del M° Giuseppe Pignatelli che l’ha diretta fino alla sua scomparsa nel dicembre 2016.
Sotto la sua sapiente direzione l’Ensemble Butterfly è divenuta, negli anni, una delle più significative realtà del panorama musicale del territorio.
A sostituirlo negli anni successivi è stato il M° Cesare Buccitti ed oggi il testimone passa al M° Luigi Ginesti, che vanta al suo attivo una intensa carriera musicale (qui il curriculum).

Presentandosi al pubblico, il M° Ginesti, da poco trasferitosi dalla vicina Gavignano a Colleferro, ha espresso il suo ringraziamento per l’incarico ricevuto, prospettando i tanti e vari progetto che vedranno coinvolte le componenti del coro, che ricordiamo è tutto al femminile.
Sarà intrapreso un percorso più complesso con un repertorio che metta in maggior risalto soprattutto la voce, anche se sarà mantenuta la collaborazione con l’ensemble strumentale, perché il canto, nelle sue molteplici espressioni, riesce a trasmettere intensità di emozioni, espressione immediata di sentimenti, pensieri e messaggi.
Il repertorio prevederà, proprio per dare freschezza alla corale, esperienze, diverse inserendo brani di musica sacra di Pierluigi da Palestrina, nella speranza di regalare al pubblico nuove emozioni e coltivare il senso di unità ed amicizia.

Il coro ha poi eseguito, a cappella, “Il signore delle cime” ed un brano tratto proprio dalla ricca produzione di Pierluigi da Palestrina, massimo musicista italiano del Cinquecento ed esponente di punta della scuola polifonica romana rinascimentale.

Il Sindaco, nel suo intervento, ha sottolineato «l’importanza delle corali, che sono uno strumento di aggregazione e di arte di grande raffinatezza».
«Viviamo – ha aggiunto Sanna – in un’epoca particolarmente complicata e l’unica cosa che chiedo è di coinvolgere sempre più i giovani. Viviamo un’epoca di solitudine, non per scelta ma perché la società è costruita affinché si sia soli anche in mezzo alla gente.
Viviamo in un’epoca di individualismo ed avarizia intellettuale e quindi l’incontro, lo stare insieme, il ritrovarsi dopo la pandemia è sicuramente una delle cure più antiche e funzionali che siano mai esistite».
Ha poi aggiunto come «in questo periodo i Comuni di Colleferro e Gavignano, ma anche i paesi tutti del territorio, stiano collaborando su tutti i fronti, soprattutto su quello culturale, capace di unire le nostre storie, le nostre tradizioni e le nostre peculiarità: Gavignano ha uno storico impegno nella musica e Colleferro ha le sue tante istituzioni musicali.
Sicuramente sarà organizzato un gemellaggio musicale, ricordiamo che il M° Ginesti è tra l’altro ideatore e fondatore del Coro Polifonico “Musichorn” di Gavignano, tra i due Comuni e possibili futuri incontri potranno essere sviluppati anche con le Città dello Spazio, sottolineando come Colleferro sia stata nominata “Capitale europea dello Spazio 2022».

Tanti auguri di buon lavoro e futuri successi alla “Corale Butterfly G. Pignatelli” ed al suo nuovo Direttore M° Luigi Ginesti.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top