Colleferro. Presentata la Stagione Teatrale 2019-2020 del Teatro comunale “Vittorio Veneto”. Sei spettacoli per tutti i gusti

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO. È stata presentata nel pomeriggio di Lunedì, 28 Ottobre, la Stagione Teatrale 2019/2020 del Teatro comunale Vittorio Veneto di Colleferro.

Come consuetudine l’incontro con i giornalisti ha avuto luogo nell’Aula consiliare del Comune, alla presenza del Sindaco Pierluigi Sanna, dell’Ad di Atcl (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio) Luca Fornari, del Direttore artistico Alessandro Berdini e della bella e brava attrice Loredana Cannata (tra i protagonisti della pièce “La Scomparsa Di Majorana” in palinsesto il 23 Febbraio 2020).

In aula erano presenti anche il Vicesindaco Diana Stanzani, l’Assessore Umberto Zeppa ed i Consiglieri Comunali Luigi Moratti e Mario Poli oltreché l’addetta alla Comunicazione dell’Atcl Emanuela Rea che ha approfondito il palinsesto con date, artisti e trame degli spettacoli.

Ad aprire l’incontro è stato il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna il quale ha ricordato che «Colleferro organizza la stagione teatrale dal 1984, sempre con l’Atcl, una collaborazione che ha portato particolari successi.
Quest’anno, seguendo anche le abitudini che hanno caratterizzato gli spettatori in questi ultimi anni, abbiamo inserito nel medesimo volantino della Stagione teatrale anche “Leggere leggeri all’ora del tè”, la stagione di narrazione che abbiamo organizzato insieme all’Ass. Culturale “Gruppo Logos”.
Sono particolarmente orgoglioso dei numeri che abbiamo registrato, anche l’anno scorso, dal punto di vista degli abbonamenti sempre più coinvolgenti anche per i più giovani.
So che l’Atcl è interessata anche all’Auditorium – che inaugureremo la sera dell’8 Dicembre, alla presenza del Sottosegretario ai Beni Culturali On. Bonaccorsi – e che può essere messo a disposizione anche per spettacoli teatrali per un pubblico meno ampio. E siamo particolarmente orgogliosi di essere una città che ha a disposizione sia un Teatro comunale che un Auditorium…»
(Nel video di seguito l’intervento integrale del Sindaco Sanna)

 

A seguire è intervenuto l’Ad di Atcl Luca Fornari che ha ricordato il ruolo dell’Atcl ed ha affermato: «L’Atcl è il circuito dello spettacolo dal vivo della Regione Lazio ed ha la funzione di accompagnare i Comuni che hanno a disposizione teatri e luoghi dove poter fare spettacoli nell’avere una programmazione che dal punto di vista economico non sarebbe altrimenti sostenibile.
Siamo finanziati dalla Regione Lazio e dal Ministero dei Beni Culturali ed il nostro lavoro certamente risulta semplificato quando si incontrano amministrazioni con grande sensibilità e grande attenzione per la cultura e per lo spettacolo dal vivo in particolare.
E sicuramente raccoglieremo per il futuro anche la “sfida” dell’Auditorium…»
(Nel video di seguito l’intervento integrale dell’Ad Atcl Fornari)

 

Il Direttore Artistico Alessandro Berdini ha ricordato che «la prima stagione teatrale a Colleferro è stata fatta nel 1983. Stiamo parlando di quasi quarant’anni fa, quindi questa è una città che ha sempre risposto e che continua a rispondere grazie anche agli amministratori di oggi, è questo è un fatto importante per la crescita del territorio… L’Assessore alla Cultura a quei tempi era un avvocato (Avv. Angelo Mulliri – ndr) che abbiamo perso, ma che ricordo andava di casa in casa a proporre gli abbonamenti. E ricordo con affetto e simpatia i primi sindaci ed assessori che aderirono e continuarono a programmare la stagione teatrale… Colleferro è un riferimento importante di questa Regione ed è un riferimento importante per il teatro…»
(Nel video di seguito l’intervento integrale del Direttore Artistico Berdini)

 

Subito dopo è intervenuta l’attrice Loredana Cannata la quale si è dichiarata «molto felice di essere qui dove c’è una particolare attenzione nei confronti del teatro… E questo mi fa sempre felice perché il teatro è un veicolo di cultura e la cultura un veicolo di libertà.
Il teatro dà anche a noi artisti la possibilità di scegliere che cosa fare, ci dà la possibilità anche di farci venire un’idea e metterla in scena, la possibilità di esprimerci, la possibilità di incontrare il pubblico dal vivo e dal vivo c’è sempre uno scambio di energia molto particolare sia per chi fa lo spettacolo che per chi vi assiste…»
(Nel video di seguito l’intervento integrale dell’attrice Loredana Cannata)

 

È stata poi la volta della responsabile della Comunicazione di Atcl Emanuela Rea che ha illustrato (di seguito in video) il palinsesto della Stagione Teatrale 2019/2020 del Teatro comunale “Vittorio Veneto”.

 

A Colleferro dunque si apre la Stagione Teatrale 2019/2020 del Teatro comunale “Vittorio Veneto” con 6 titoli in abbonamento.

Un titolo in più rispetto allo scorso anno in un approfondimento della drammaturgia contemporanea e con i grandi nomi della scena come Sebastiano Somma, Claudia Campagnola, Marco Morandi, Ascanio Celestini, Loredana Cannata, Enzo lacchetti con Pino Quartullo, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia grazie alla collaborazione tra il Comune di Colleferro e Atcl ‑ Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio – circuito multidisciplinare dello spettacolo dal vivo finanziato da Mibact e da Regione Lazio.

«Anche quest’anno – ha affermato il Sindaco Pierluigi Sanna – abbiamo voluto garantire una stagione teatrale ricca di spettacoli di livello nazionale, con il coinvolgimento di personaggi di grande calibro quali Sebastiano Somma, Claudio Campagnola, Marco Morandi, Ascanio Celestinj, Loredana Cannata, Enzo Iacchetti con Pino Quartullo, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia, il tutto grazie alIa collaborazione tra il Comune di Colleferro e Atcl.
Realizzare la stagione per il quinto anno consecutivo con un programma di tutto rilievo è motivo di soddisfazione. II successo degli anni precedenti è confermato dalla vendita degli abbonamenti che ha sempre superato le aspettative. Siamo riusciti anche quest’anno a mantenere il costo dell’abbonamento uguale alla scorso anno andando incontro alle esigenze del pubblico che prevede uno spesa massima di 72 euro per tutti i sei spettacoli del cartellone.
Vogliamo che il teatro sia di tutti ‑ ha concluso il Sindaco Sanna nel suo intervento ‑ per questo il cartellone prevede sei spettacoli scelti tra generi diversi.
Sono certo che proprio la varietà degli appuntamenti incontrerà positivi giudizi da parte di un pubblico sempre più esigente e affezionato. Il Teatro Vittorio Veneto non sarà un luogo chiuso in cui assistere agli spettacoli in programma ma rappresenterà uno strumento culturale capace di coinvolgere gli spettatori».

«Dopo il successo della scorsa stagione – ha dichiarato Atcl – quest’anno proponiamo 6 titoli in abbonamento grazie aIla collaborazione con il Comune di Colleferro.
Sei spettacoli di grande successo di cui 5 debutteranno in questa stagione tra titoli originali e un classico del Teatro del Novecento, a rappresentare quindi Ia volontà di presentare a Colleferro quanto c’è di nuovo e originale nella scena contemporanea».

 

IL PALINSESTO

 

Si parte con CHI MI MANCA SEI TU! Omaggio a Rino Gaetano (1 Dicembre ore 18,30) scritto e diretto da Toni Fornari, in cui ascolteremo le più belle canzoni del cantautore interpretate dal bravissimo Marco Morandi, che per l’occasione sarà accompagnato da un fenomenale trio di musicisti: Giorgio Amendolara (piano e tastiere), Menotti Minervini (basso), Umberto Vitiello (batteria e percussioni) che suoneranno rigorosamente dal vivo e da Claudia Campagnola nei panni di una groupie.


UNO SGUARDO DAL PONTE scritto da Arthur Miller nel 1955, e considerato tra più importanti testi della drammaturgia americana del Novecento, racconta la miseria degli immigrati italiani, la loro difficoltà ad adattarsi al nuovo mondo, I’incapacità di comprendere un sistema di leggi che ritengono differente dall’ordine naturale delle cose e, soprattutto, a la vacuità del sogno americano. Protagonista Sebastiano Somma, regia Enrico Maria La Manna in scena il 19 Gennaio ore 18.30.


Nuova produzione per Ascanio Celestini in BARZELLETTE il 15 Febbraio ore 21.00. Una piccola stazione terminale. I treni arrivano e tornano indietro perché i binari si interrompono. Un vecchio ferroviere parla al becchino del paese in attesa di un morto di lusso. Un emigrante che ha fatto fortuna all’estero e, ora che è morto, sta tornando al paese per farsi seppellire. Nell’attesa il ferroviere racconta le sue barzellette, quelle che ha raccolto dai viaggiatori. Gente sconosciuta che arriva e riparte senza lasciare nient’altro che le proprie storie buffe. E perché le ha raccolte? Per far ridere il capostazione.


Tratto dal romanzo di Leonardo Sciascia, LA SCOMPARSA DI MAJORANA il 23 Febbraio ore 18.30 con Loredana Cannata, Alessio Caruso, Roberto Negri, Giovanna Rossi, racconta del giovane e promettente fisico siciliano scomparsa nel 1938, partito in nave da Palermo ma apparentemente mai approdato a Napoli. Majorana aveva forse intuito prima d’ogni altro la strada per la creazione di una devastante arma nucleare; e ne era rimasto atterrito, e aveva voluto estraniarsi dal mondo prima che questo precipitasse nel baratro dell’era atomica.


In HOLLYWOOD BURGER di Roberto Cavosi, Enzo Iacchetti e Pino Quartullo, anche regista, sono due attori mitomani, Burt e Leon, che nella mensa per artisti dei mitici Studios, raccontano la loro surreale “carriera” cinematografica tra parti memorabili di cui però tutti ignorano l’esistenza perché tagliate al montaggio, a ruoli entrati neIl’Olimpo di Hollywood, ma non riconducibili a nessuno dei due. In un crescendo di battute esilaranti, situazioni imbarazzanti, ed episodi di vita narrati in maniera tragicomica, si delineano due personaggi incredibili. (15 Marzo ore 18.30)


Gianluca Guidi ‑ anche regista‑ e Giampiero Ingrassia sono i protagonisti di MAURIZIO IV ‑ Un Pirandello pulp di Edoardo Erba in scena il 28 Marzo ore 21.00 Maurizio è un regista che sta per mettere in scena il “Gioco delle Parti” di Pirandello. Con lui un tecnico appena assunto, Carmine, siciliano di mezza età, che non sa nulla della spettacolo. Pur di lavorare il meno possibile, Carmine si mette a discutere ogni dettaglio. Le sue idee sono talmente innovative che spingano Maurizio a pensare a una regia completamente diversa: un Pirandello pulp. Progressivamente i ruoli tra i due si invertono: Carmine prende in mano la situazione e Maurizio lo asseconda.

 


ABBONAMENTI  E  BIGLIETTI

Abbonamento a turno fisso (6 spettacoli):
Prezzo intero € 72,00; prezzo ridotto € 60,00

Biglietti:
Platea: Prezzo intero € 18,00 + 2,00 prev.; Prezzo ridotto € 15,00 + 1,50 prev
Galleria: Prezzo intero € 16,00 + 1,50 prev.; Prezzo ridotto € 13,00 + 1,00 prev

Teatro Vittorio Veneto
Via Artigianato 47  Colleferro (Rm)

Gli abbonamenti potranno essere acquistati a partire dal 4 Novembre secondo il seguente calendario:
Dal 4 al 9 Novembre, il 14 e 15 Novembre, il 21 e 22 Novembre ore 15.30 ‑ 19.30
Sabato 16 e Sabato 23 Novembre ore 9.00‑13.00.

I biglietti potranno essere acquistati anche il giorno dello spettacolo e quello precedente dalle ore 15:30 alle ore 19.30 e fino all’orario di inizio dello spettacolo.

Per informazioni: www.atcllazio.it
Tel. 06 978 10 15
teatrocomunalecolleferro@gmail.com

 

Potrebbero interessarti anche...

Top