Colleferro. «La Regione dice no ai rifiuti indifferenziati nella discarica di Colle Fagiolara…» esultano i consiglieri d’opposizione

Nola FerramentaNola Ferramenta

discaricaf

COLLEFERRO (RM) – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa sottoscritto dai consiglieri di opposiuìzione in seno al Consiglio Comunale di Colleferro.

«Esprimiamo soddisfazione per la diffida della Regione del 04 febbraio alla società Lazio Ambiente a continuare a ricevere ancora i rifiuti urbani indifferenziati presso la discarica di Colle Fagiolara – esultano i consiglieri del Comune di Colleferro, Del Brusco, Girolami, Gessi, Sanna e Stendardo. Finalmente con l’amministrazione Zingaretti vengono accolte le tante battaglie della nostra popolazione per arrivare alla chiusura della discarica che rappresenta una bomba ecologica.

E’ di pochi giorni fa la notizia che gli esperti del Politecnico di Torino, su incarico del Consiglio di Stato, hanno accertato l’avvelenamento della falda acquifera sottostante la discarica di Malagrotta ed il rilevamento, ad opera dell’Arpa Lazio, di un’eccessiva concentrazione di manganese sotto quella di Roccasecca.

Il nostro territorio, già martoriato da ripetuti scempi ambientali, non può sopportare altri rischi. La Regione Lazio ha precisato che la nostra discarica può accettare e smaltire solo rifiuti preventivamente sottoposti a trattamento, come chiarito nella Circolare del Ministero dell’Ambiente dell’agosto 2013 e pertanto sta provvedendo alla modifica delle autorizzazioni rilasciare in passato.

Confidiamo che non vi siano proroghe, comunque preventivamente già negate dalla Regione. E’ necessario infatti voltare pagina ed abbandonare l’economia dell’immondizia che rappresenta una pericolosa droga per la nostra città- concludono i consiglieri”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top