Elezioni Europee ed Amministrative 2024Elezioni Europee ed Amministrative 2024

Colleferro. La “Piazza Bianca” dedicata a Willy s’illumina di blu per accrescere la consapevolezza dei cittadini sul voto europeo

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO – In vista delle elezioni europee dell’8 e 9 Giugno, ed in occasione della Festa dell’Europa che ricade il 9 Maggio, la Direzione Generale Comunicazione del Parlamento europeo ha promosso una campagna istituzionale per accrescere la consapevolezza sul voto europeo.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

La denominazione della campagna istituzionale è “Usa il tuo voto” e l’Ufficio in Italia del Parlamento europeo e la Rappresentanza in Italia della Commissione europea con sede a Roma, hanno promosso una serie di eventi di celebrazione, dibattito e sensibilizzazione in vista delle prossime elezioni.

A Colleferro tale campagna istituzionale è stata declinata dall’Amministrazione comunale in un evento che ha avuto luogo nella serata di ieri, 7 Maggio, nella Piazza dedicata a Willy Monteiro Duarte, la “Piazza Bianca”, che per una sera si è illuminata di blu, il colore della bandiera europea. Erano presenti, oltre al Sindaco Pierluigi Sanna, diversi rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

Sotto gli “occhi” di un drone della Direzione Generale Comunicazione del Parlamento europeo – rappresentata dal nostro concittadino Luca Nitiffi, funzionario del Parlamento Europeo – e con la musica della Banda Filarmonica Città di Colleferro – che ha suonato, tra l’altro, gli inni italiano ed europeo – il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna è intervenuto per mettere in atto quest’opera di sensibilizzazione.

«…Questo nostro continente – ha affermato Sanna – per tanti aspetti oggi appare isolato rispetto al contesto bellico che sia in Ucraina sia in Medio Oriente mina i principi che la nostra Costituzione.
La cito con riferimento alla parte in cui afferma che “la risoluzione delle controversie internazionali va perseguita non attraverso la violenza ma attraverso la forza della diplomazia”…
La sicurezza del mondo oggi appare meno chiara di come è stata nei decenni che ci lasciamo alle spalle.
Non c’è più naturalmente l’idea dei blocchi contrapposti, ci mancherebbe, ma c’è per tanti aspetti l’idea che l’Europa non abbia una forza diplomatica unitaria e che l’Europa non possa incidere come un soggetto unico soprattutto negli scenari di guerra.
Da questo punto di vista i cittadini del vecchio continente hanno doveri e diritti che li rendono tali, ed essendo chiamati al momento del voto vengono posti all’interno di uno scenario nel quale è importante essere informati, è importante essere sensibilizzati, è importante essere messi al centro, soprattutto i più giovani, di una serie di iniziative come questa che possono non solo pubblicizzare in maniera istituzionale il momento del voto e l’azione del voto come diritto/dovere, ma anche esporre in maniera più complessiva il tema dell’Europa come scelta di campo all’interno di un mondo sempre più disordinato dal punto di vista climatico, dal punto di vista ambientale, dal punto di vista militare, dal punto di vista sociosanitario e della tenuta economica rispetto al consumo delle risorse naturali.

È per questo che abbiamo accettato volentieri l’invito della Delegazione europea del Parlamento a Roma seguendo il consiglio di illuminare di blu questo luogo e ringrazio la mamma e la sorella di Willy per la presenza qui stasera perché il pensiero è un pensiero rivolto soprattutto alle giovani generazioni soprattutto ai ragazzi e alle ragazze che magari per la prima volta arrivano ad un momento elettorale, al di là di qualsiasi idea politica, al di là di qualsiasi appartenenza, al di là di qualsiasi schieramento, ma con la consapevolezza, noi speriamo, sempre più radicata e sempre più profonda, di compiere un’azione importante, un’azione incisiva, un’azione che collettivamente può modificare l’assetto delle cose.
Ecco la consapevolezza di compiere un’azione che può modificare l’attuale stato delle cose in meglio è sicuramente un messaggio molto forte utile non solo per chi ha già uno spiccato senso di appartenenza ed un profondo senso di cittadinanza e di rispetto per i valori di democrazia e di libertà, ma ancora di più è utile proprio ai ragazzi ed alle ragazze che devono maturare, stanno maturando un’appartenenza invece sempre più messa in discussione che anche grazie alla recente modifica normativa sul voto concesso per fortuna agli studenti fuori sede può essere un appuntamento di civiltà, un appuntamento serio di discussione, di confronto, di cittadinanza utile a Colleferro, utile all’Italia ed utile ad un continente intero che ha bisogno di ritrovare se stesso con lo spirito di Ventotene, con lo spirito delle donne e degli uomini che l’hanno ricostruito dopo il disastro, la tragedia immane del secondo conflitto mondiale.

Buona festa dell’Europa – ha concluso Sanna – a tutte e a tutti e buon cammino, un cammino ispirato soprattutto ad una grande ambizione, quella naturalmente del mantenimento della libertà, della libertà di stampa, della libertà di pensiero, quella di tutela della democrazia ma soprattutto quella della ricerca della pace di cui in questo momento tutti abbiamo un tremendo bisogno, soprattutto le popolazioni, i nostri fratelli e sorelle che vivono in scenari di conflitto terrificanti….»