Elezioni Europee ed Amministrative 2024Elezioni Europee ed Amministrative 2024

Albano. In tre armati di cacciavite e pistola tentano di rapinare in casa figlio e madre ultra 70enne. Il figlio tira fuori una pistola e li mette in fuga. Un rapinatore arrestato dai Carabinieri

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

ALBANO LAZIALE – I Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno dato esecuzione ad una ordinanza che dispone la misura cautelare della custodia in carcere, nei confronti di un 54enne italiano, con già dei precedenti, gravemente indiziato del reato di rapina aggravata, in concorso, in abitazione, avvenuta lo scorso 7 Aprile 2022.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Su segnalazione al numero 112, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castel Gandolfo erano intervenuti, in una villetta isolata in zona “Montagnano” della frazione Cecchina di Albano Laziale, dove era stata appena perpetrata una rapina.

Dalla ricostruzione dei Carabinieri è emerso che verso le 20:30, tre individui, con il volto travisato da passamontagna e con guanti in lattice indossati, dopo aver sorpreso l’uomo fuori dalla propria abitazione, l’avevano costretto ad entrare dove era presente anche la madre, ultra 70enne.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

Sono stati poi entrambi legati ai polsi con del nastro adesivo e costretti a non muoversi, sotto la minaccia di una pistola e di un cacciavite.

Dopo aver rovistato in tutta la casa, non rinvenendo denaro, hanno costretto il 50enne a consegnarlo conducendolo nella propria camera da letto.
Approfittando di un momento di distrazione la vittima è riuscita a prendere un’arma, legalmente detenuta, mettendo in fuga i rapinatori.

Le indagini condotte dai Carabinieri e dirette dalla Procura della Repubblica di Velletri, anche con l’analisi di tracce biologiche repertate sul luogo della rapina, hanno portato a raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico di uno dei presunti autori della rapina, avente un profilo biologico pienamente compatibile con quello rinvenuto nella villa.

L’arrestato è stato associato presso il carcere di Latina, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e, la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza.