Colleferro. Italia dei Valori: «Nomine alla vecchia maniera. Sugli scrutatori referendari, il Sindaco fa assopigliatutto»

Nola Ferramenta Natale 2019Nola Ferramenta Natale 2019

Girolami-Del_Brusco

COLLEFERRO (RM) – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Gruppo Consiliare di Colleferro dell’Italia dei Valori (Emanuele Girolami e Maurizio Del Brusco) in merito alle nomine degli scrutatori refendari.

«Speravamo che l’amministrazione Sanna cambiasse i sistemi per la nomina degli scrutatori. Per questo motivo avevamo chiesto di procedere ad un’individuazione casuale, senza favoritismi. Siamo rimasti invece inascoltati. Hanno infatti prevalso ancora le vecchie logiche spartitorie, dove ogni consigliere ha fornito dei propri nominativi.
Stante l’espresso divieto normativo di procedere per l’estrazione, l’idea era quella di lasciare comunque al caso tale nomina.

È accaduto che, subito prima della riunione, i Consiglieri dell’opposizione di centrodestra, ad esclusione di Aldo Girardi (Colleferro 2.0), si sono presentati da me con un elenco di nomi da rappresentare e nel corso della riunione il Sindaco ha imposto che ad ogni consigliere spettasse la scelta di 3 scrutatori avocando a sè il diritto di nominare i rimanenti e che tra i nomi vi erano anche nominativi proposti da forze politiche non rappresentate in Consiglio Comunale ivi compresi due indicati dal Movimento 5 Stelle, così come dichiarato dalla stesso sindaco.

È evidente che la tanto decantata insegna del cambiamento, in questo caso, e forse non solo in questo, è stata – almeno temporaneamente – seppellita rinnovando lo spettro di quello stesso clientelismo che il Sindaco Sanna ha sempre, a parole, aborrito.
Noi vogliamo – conclude la nota – un reale cambiamento nella gestione della cosa pubblica nella città e per questo non staremo zitti».

F.to Gruppo Consiliare Italia dei Valori

 

Potrebbero interessarti anche...

Top