Colleferro. Grande successo per il raduno del MC “Piccirilli” dedicato alle moto d’epoca – Memorial “Virgilio Tintisona”. Quest’anno niente “cronoscalata”…

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO – Finalmente, dopo lo spostamento dalla data del 19 Maggio a causa delle pessime condizioni climatiche, si è svolto ieri, 2 Giugno, il raduno del Motoclub Tommaso Piccirilli dedicato in modo particolare ai motoveicoli storici.

L’appuntamento era valido anche come Memorial a Virgilio Tintisona, pilota veliterno scomparso ormai da anni, che negli anni passati ha corso per i colori del Motoclub Colleferro, dove oggi vivono le sue figlie ed i suoi nipoti.

La giornata, baciata fino a pomeriggio inoltrato dal sole, è iniziata con il raduno presso il piazzale della piscina comunale a Colleferro, dove si sono ritrovati i numerosi centauri giunti dalle più svariate località laziali, poi alle 10.30 la partenza, il cui start è stato dato dall’assessore Sara Zangrilli.

 

Il corteo ha percorso molte delle strade cittadine, si è fermato ad omaggiare la rotatoria dedicata a Tommaso Piccirilli ed a seguire ha iniziato un bellissimo giro per i Monti Lepini, toccando i paesi di Gavignano, Gorga, Montelanico e Segni.

Al termine, le moto sono state parcheggiate in Piazza Italia e lasciate in sosta per tutta la durata di un pranzo conviviale, durante il quale sono stati consegnati premi e riconoscimenti, uno dei quali è andato ad una bellissima Douglas 350 del 1949.

«Per questo 2019 – ha dichiarato il Presidente del MC Piccirilli, Paolo Pelacci – abbiamo deciso di fermare, per almeno un anno, l’organizzazione della Rievocazione Storica della Colleferro-Segni, sia per consentire il necessario “recupero” alla macchina organizzativa, sia per far “riposare” il territorio, come sempre facciamo per tutte le organizzazioni che da più di venti anni mettiamo in campo, sia per programmare nei prossimi anni, forse già dal 2020, una competizione vera e propria se si concretizzeranno i presupposti, diversamente la rievocazione sarà nuovamente il nostro obiettivo.
Quindi per non fermare del tutto l’attività organizzativa, abbiamo deciso di mettere in piedi questo raduno anche e soprattutto grazie alla tenacia dei nostri appassionati, in modo particolare di Pietro Maroncelli…».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top