Colleferro. Emergenza Coronavirus. I dati dello screening di massa. Si valuta la possibilità di uscita anticipata dalla Zona Rossa

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO – Lo scorso 18 Febbraio è stato l’ultimo giorno in cui il Comune di Colleferro (Zona Rossa dal 21 Febbraio) ha comunicato ufficialmente il numero dei positivi in città, che risultavano ammontare ad un totale di 94 casi.

Con l’ordinanza riguardante la zona rossa, la Regione Lazio ha comunicato la presenza di 16 casi di variante inglese già isolati e 38 interessati tra Colleferro e Carpineto Romano, da computare tra i pazienti positivi di entrambe le città.

La somministrazione a tappeto dei tamponi, rivolta a tutta la popolazione, è iniziata il 24 Febbraio.

Dal 18 al 24 Febbraio, 12 cittadini si sono negativizzati; il numero dei positivi in città dunque era di 82 casi nella giornata del 24 (all’interno dei quali vanno calcolati quelli di variante inglese).

Dal risultato dei tamponi rapidi, poi confermati dai molecolari, emerge quanto segue:

  • 24 Febbraio: trovati 9 nuovi positivi asintomatici per un totale di 91 a cui sottrarre due cittadini negativizzati, quindi 89 casi.
  • 25 Febbraio: trovati 8 nuovi positivi asintomatici per un totale di 97 a cui sottrarre due cittadini negativizzati, quindi 95 casi.
  • 26 Febbraio: trovati 16 nuovi positivi asintomatici per un totale di 111 a cui sottrarre otto cittadini negativizzati, quindi 103 casi.
  • 27 Febbraio: trovati 12 nuovi positivi asintomatici per un totale di 115 a cui sottrarre otto cittadini negativizzati, quindi 107 casi.

Il Sindaco ed il Direttore Generale della Asl aspetteranno i risultati di oggi e nella giornata di domani valuteranno sia caso per caso la situazione delle singole scuole sia un primo contatto con Regione e Spallanzani per una verifica rispetto all’uscita anticipata dalla zona rossa.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top