Colleferro. Ecco dove e come sarà la nuova caserma dei Vigili del Fuoco. Firmato il contratto di cessione del diritto di superficie

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

COLLEFERROSiamo nell’area Piani Artigianali, all’ingresso, sul lato destro, c’è un grande parcheggio; è questa l’area nella quale, entro i prossimi cinque anni, verrà realizzata la nuova caserma dei Vigili del Fuoco con “annessa” la sede della Protezione Civile comunale.

Proprio nella tarda mattinata di Venerdì 4 Ottobre, nell’Aula consiliare del Comune di Colleferro, è stato sottoscritto – alla presenza del Notaio Giorgio Valente – il contratto per la cessione del diritto di superficie (per 99 anni), a titolo gratuito, da parte del Comune di Colleferro, al Ministero dell’Interno i cui uffici tecnici stanno già lavorando al progetto della struttura.

Erano presenti per l’Amministrazione comunale l’Ass. ai Lavori Pubblici Umberto Zeppa, per i Vigili del Fuoco l’Ing. Claudio Fortucci Responsabile sedi di servizio VVFF nazionali, il Responsabile del Distaccamento dei VVFF di Colleferro Giovanni Chiarucci.

A firmare sono stati il Sindaco Pierluigi Sanna e l’Ing. Stefano Marsella Dirigente dell’Ufficio di coordinamento e gestione delle risorse logistiche del Ministero dell’Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco.

La decisione l’Amministrazione comunale l’aveva già presa, discussa ed approvata in sede di Consiglio Comunale, esattamente due anni fa (Del. Cons. Com. n. 40 del 11/10/2047).

Da parte sua il Ministero ha già stanziato una cifra compresa tra i 2,5 ed i 3 milioni di euro per la realizzazione.

La “stazione appaltante” per l’esecuzione dei lavori verrà affidata al Comune di Colleferro, come Comune capofila, mentre i Comuni serviti (escluse le emergenze particolari) saranno, oltre a Colleferro, Carpineto Romano, Montelanico, Gorga, Gavignano, Segni, Colleferro, Valmontone, Artena

Per quanto è dato sapere ad oggi, all’interno di quell’area – di circa 6mila metri quadrati – verrà realizzato un edificio di 750 metri quadrati per due piani (totale 1500 mq), con quattro campate delle quali una, quella più interna, destinata alla Protezione Civile, che avrà un accesso indipendente con a disposizione 85 metri quadrati complessivi per autorimessa, uffici e servizi.
Al piano terra, nell’area delle campate dei Vigili del Fuoco, ci saranno l’autorimessa, in grado di ospitare anche le autoscale, la zona centralino, ed il magazzino vestiario ed attrezzatura.
Al piano superiore verranno sistemati la mensa con i locali cucine e le camerate.
Esternamente, verso la rotatoria, verrà posizionato il famoso Castello di manovra, simbolo rappresentativo per i Vigili del Fuoco, fondamentale per il mantenimento dell’esercizio fisico. Sarà una vera e propria torre che richiamerà all’edilizia del territorio.

Per quanto riguarda la viabilità, all’altezza della rotonda di immissione su Via Carpinetana Nord, verrà installato un impianto semaforico che regolerà il traffico nel momento dell’emergenza e consentirà l’uscita in sicurezza dei mezzi di soccorso.

I tempi previsti per la realizzazione della caserma sono tra i quattro ed i cinque anni, due anni e mezzo per la burocrazia e due anni dall’attivazione della stazione appaltante alla realizzazione completa.

Di seguito in video l’intervento finale del Sindaco Pierluigi Sanna.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top