Colleferro. Cerimonia ufficiale di consegna al Museo Archeologico del Territorio Toleriense dei reperti sequestrati dalla Guardia di Finanza

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

COLLEFERRO (Giulio Iannone)Nel pomeriggio di ieri, 6 Luglio, presso il Museo Archeologico del Territorio Toleriense di Colleferro, si è tenuta la cerimonia di consegna dei reperti archeologici di rilevante interesse artistico e storico – risalenti alle epoche comprese tra il I ed il V secolo d.C. nonché tra il VIII ed il IX secolo d.C. – che la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma aveva individuato, all’interno di una villa di Labico [qui l’articolo •>], di cui non era stato denunciato il possesso alla Sovrintendenza dei Beni Culturali competente per territorio.

Come dichiarato dal direttore del Museo Archeologico Comunale di Colleferro, i reperti scoperti sono di notevole importanza scientifica e culturale e proverrebbero da un unico luogo, molto probabilmente una “domus” romana risalente al I ed il IV-V sec. d.C.
I reperti erano stati sequestrati dai militari della Compagnia della GdF di Colleferro, agli ordini del Cap. Ivan Cesare, ed affidati in custodia al Museo Archeologico Comunale di Colleferro, in attesa delle operazioni di classificazione e delle determinazioni inerenti al restauro ed all’assegnazione definitiva per l’esposizione al pubblico.

Alla cerimonia di consegna erano presenti: per il Comune di Colleferro, il Sindaco Pierluigi Sanna, gli assessori al Patrimonio Rosaria Dibiase, ed all’Istruzione Sara Zangrilli nonché il Consigliere comunale Luigi Moratti delegato al Museo ed alla Biblioteca; per la Guardia di Finanza, il Comandante del Gruppo GdF di Frascati Ten. Col. Lucio Malvestuto, il Cap. Comandante la Compagnia GdF di Colleferro Ivan Cesare; e naturalmente il Responsabile del Museo Archeologico Angelo Luttazzi.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

Prima di entrare nella sala Konver per dare inizio alla cerimonia ufficiale, il Sindaco Pierluigi Sanna ed il Responsabile del Museo Angelo Luttazzi hanno fatto da guida al Ten. Col. Lucio Malvestuto ed al Cap. Ivan Cesare in una visita all’attiguo Museo Archeologico dove, tra l’altro, tra le teche, ve ne sono alcune dedicate proprio ai reperti sequestrati nel tempo dalla Guardia di Finanza ed affidati al museo.

È stato proprio il Consigliere delegato Moratti ad aprire la cerimonia… (in video di seguito il suo intervento)

 

Al termine dell’intervento introduttivo la parola è passata al Responsabile del Museo Angelo Luttazzi. (in video di seguito il relativo intervento)

 

È stata quindi la volta dei rappresentanti della Guardia di Finanza, con il Comandante del Gruppo GdF di Frascati, il Ten. Col. Lucio Malvestuto… (in video di seguito il suo intervento)

 

… E con il Cap. Ivan Cesare, Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Colleferro, che ha operato il rinvenimento ed il conseguente sequestro dei reperti. (di seguito il video del suo intervento)

 

In chiusura l’intervento del Sindaco Pierluigi Sanna

 

Un frugale buffet ha chiuso la cerimonia.

I reperti formalmente consegnati ieri al Museo Archeologico del territorio Toleriense sono solo i più recenti frutto di sequestri e rinvenimenti effettuati dalla Guardia di Finanza di Colleferro.

Infatti: 11 reperti archeologici custoditi presso il museo sono stati sequestrati dalla GdF in un’operazione svolta a San Cesare il 23 Novembre 2007; 2 a Colleferro il 4 Marzo 2008, 124 a Valmontone il 13 Marzo 2008; 1 a Gavignano il 28 Maggio 2008; 5 di nuovo a Colleferro il 15 Luglio di quello stesso anno; 2 ancora a Colleferro il 31 Marzo 2009; 3 a Palestrina il 9 Giugno del 2010; 3 ancora a Palestrina il 7 Giugno 2012; 14 di nuovo a Palestrina il 26 Settembre di quello stesso anno; 3 l’anno successivo, il 25 Settembre 2013 a Valmontone; per finire con quelli… di ieri, ben 121, sequestrati lo scorso 11 Maggio a Labico.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top