Colleferro. 29 Gennaio, l’Amministrazione Comunale ricorda lo scoppio della fabbrica del tritolo del 1938

Nola FerramentaNola Ferramenta
Onori al Monumento dedicato ai caduti nello scoppio della fabbrica del 29 Gennaio 1938
Onori al Monumento dedicato ai caduti nello scoppio della fabbrica del 29 Gennaio 1938

COLLEFERRO (RM) – Mercoledì prossimo 29 gennaio ricorre il 76° anniversario dello scoppio della fabbrica di tritolo del ’38.

Anche quest’anno, come sempre, il Comune ricorderà il tragico evento con una celebrazione che si tiene, a partire dalle ore 11, presso il monumento ai caduti in via Latina. Il sindaco Mario Cacciotti deporrà una corona d’alloro al monumento fatto erigere dall’Amministrazione all’interno della rotonda ed i presenti si raccoglieranno, quindi, in un momento di preghiera guidati dal parroco della Chiesa di S. Barbara, Monsignor Luciano Lepore.

«Ricordiamo questo tragico evento che ha segnato la storia della nostra comunità – dice il sindaco Mario Cacciotti –. Sono trascorsi molti anni da allora ma non possiamo dimenticare un così terribile fatto che ha colpito tanto duramente i nostri concittadini, ma anche gli abitanti dei centri limitrofi. Ancora oggi il ricordo va inevitabilmente a tutti quei lavoratori che persero la vita mentre erano impegnati nel loro lavoro e a tutti quegli eroi che si sacrificarono nel tentativo di salvare la vita di tante persone».

La cerimonia ricorda il tragico scoppio avvenuto il 29 gennaio del 1938 quando la città di Colleferro venne colpita dalla tragedia più grave che il Comune ricordi: una prima esplosione alle 7,40 e poi un’altra più devastante alle 8,05 all’interno della fabbrica di tritolo provocò 60 morti e il ferimento di oltre 1500 persone tra operai, impiegati e dirigenti.