Città Metropolitana di Roma Capitale. Ammesso il progetto di riforestazione presentato dal Comune di Segni. «Sarà il più grande per estensione territoriale, secondo solo a Roma»

Nola FerramentaNola Ferramenta
  • Il Vice Sindaco Metropolitano Pierluigi Sanna, il Sindaco di Segni Piero Cascioli ed il Dottore forestale Damiano Giacomi, autore del progetto del Comune di Segni

SEGNI – Il Comune di Segni è stato ammesso ai finanziamenti per i progetti di riforestazione urbana ed extraurbana coordinati da Città Metropolitana di Roma Capitale, in collaborazione con le Università “La Sapienza” di Roma, “La Tuscia” e la “Luiss”, che hanno esaminato i progetti presentati dai Comuni..

Si tratta di interventi molto importanti volti al rimboschimento di vasti territori che hanno come obiettivo quello di preservare e valorizzazione la biodiversità, ridurre l’inquinamento ed il consumo dei suoli, nell’ottica generale di un recupero ambientale attraverso il riassorbimento di CO2.

Nell’incontro tenutosi Lunedì 6 Giugno, presso la sede della Città Metropolitana di Roma Capitale di Palazzo Valentini, il Vice Sindaco Metropolitano Pierluigi Sanna ha comunicato gli 11 Comuni ammessi al finanziamento, tra cui Segni insieme ad altri Comuni grandi come Guidonia, Civitavecchia, Fiumicino, Grottaferrata, Anguillara e la stessa Roma, e piccoli come Capranica Prenestina.

«Peraltro il progetto presentato dal nostro Comune – ha affermato, soddisfatto, il Sindaco di Segni Piero Cascioli presente all’incontro – con 33 ettari di riforestazione, è secondo solo a Roma con 94 ettari.
I tempi saranno abbastanza celeri, come ha evidenziato Pierluigi Sanna.
L’area interessata del Comune di Segni è Monte Traiano, con un progetto ben elaborato dal professionista incaricato Dr. Damiano Giacomi.
Nei prossimi anni gli interventi riguarderanno anche altri territori della provincia e per il nostro Comune è già pronto un altro progetto che riguarderà la zona di Anteria».