• Senza categoria

Cassino. Esponente del Clan dei Casalesi trasferito dai “domiciliari” al carcere per estorsione aggravata

Nola FerramentaNola Ferramenta

carabinieri-arresto

CASSINO (FR) – Nella mattinata di ieri, 16 Ottobre, a Cassino, i militari della Compagnia dei Carabinieri di Casal di Principe (Ce),  in collaborazione con quelli del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia, traevano in arresto N.R., 48enne di San Cipriano d’Aversa (Ce).

Il provvedimento è stato adottato in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli  nei confronti dell’uomo – già  agli arresti domiciliari a Cassino –  per il reato di “estorsione aggravata in concorso” commessa al fine di agevolare il clan dei “Casalesi”.

L’attività investigativa consentiva di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico del malvivente, ritenuto responsabile di episodi estorsivi aggravati dal metodo mafioso, commessi tra il 2009 e il 2010, per conto del Clan dei Casalesi – fazione Zagaria, ai danni di un imprenditore agricolo, costretto a versare una grossa somma di danaro.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top