La Asl Rm 5 replica ad Aldo Barbona (M5S): «Nessuna emergenza all’Ospedale di Colleferro, solo travisamento dei fatti»

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

Colleferro-Ospedale-Leopoldo-Parodi-Delfino-04-f

COLLEFERRO (RM) – Siamo estremamente felici di pubblicare il comunicato dell’Asl Rm5 a proposito della nota da noi ricevuta e pubblicata ieri, 23 Marzo, a firma di Aldo Barbona del Movimento 5 Stelle, con il titolo “Rischio infezioni al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Colleferro? Aldo Barbona (M5S) invoca l’intervento del Sindaco Pierluigi Sanna” (•>).

Ne siamo “estremamente felici” perché tutto questo significa che il candidato Sindaco (M5S) alle ultime elezioni comunali di Colleferro… “ha preso un granchio” oppure che il Primario del Laboratorio Analisi… “glielo ha fatto prendere…”.
Chiariamo subito che non è certamente “il granchio” (chiunque l’abbia preso o a chiunque sia… rimasto in mano) a renderci “estremamente felici”, né – tantomeno – i modi con i quali l’ufficio stampa dell’Asl si rivolge ingenerosamente alla nostra testata, nei confronti della quale, in occasione dei comunicati stampa da esso spediti, e da noi spesso pubblicati, ha usato toni ed atteggiamenti molto più… “friendly”…

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

Ne siamo “estremamente felici” – dicevamo – perché l’Asl Rm 5 afferma che non c’è alcun “rischio infezioni al Pronto Soccorso” ed abbiamo tutto l’interesse a rassicurare i nostri concittadini, e noi stessi, che tutto funziona alla perfezione… E poi detto dall’Asl!
Quanto all’Ospedale di Colleferro poi… Non abbiamo proprio la sensazione di essere noi a darne un’immagine “ingenerosa verso gli operatori” e/o “fuorviante e dannosa per i cittadini”… Anzi!

Chiariamo ancora – per gli inesperti della professione – che non si tratta di un nostro articolo, ma della pubblicazione da parte nostra di un comunicato stampa sottoscritto da altri…

Riguardo al comunicato Asl, leggendolo si è avuta la sensazione che l’Ufficio stampa nutrisse qualche dubbio sul fatto che avremmo pubblicato la smentita…
Di questo ci rammarichiamo.
È ingeneroso nei nostri confronti, perché la storia della nostra testata è riprova di un atteggiamento estremamente corretto, e non solo in casi di questa rilevanza. Non vorremmo essere confusi con altri: la nostra testata giornalistica, on line e stampata, così per chiarirlo, si chiama Cronache Cittadine.

Ci spiace non aver registrato da parte dell’Asl Rm 5 altrettanta solerzia nello smentire e/o precisare a proposito di altri articoli da noi pubblicati…
Come per esempio:

 “Bimba di 3 anni di Colonna muore all’Ospedale di Palestrina. Era stata mandata a casa. Poi è stata ricoverata ma… forse era tardi…”,

“Il primo nato a Colleferro del 2016? E l’appropriatezza organizzativa dell’assistenza sanitaria?” ,

“Ospedale di Colleferro. Le criticità dovute alla chiusura dei reparti di Ostetricia, Neonatologia e Pediatria raccolte da “Consulta le Donne”” ,

“Ospedale di Colleferro. 14 “preospedalizzati” in attesa di “bombardamento”. È scomparso il tecnico…” .

Giulio Iannone

Di seguito, doverosamente, il testo inviatoci dall’Asl Rm5.

«Nessuna emergenza all’Ospedale di Colleferro, solo travisamento dei fatti».
Rispetto alla notizia stampa pubblicata il 23 Marzo sul giornale online cronachecittadine.it dal titolo “Rischio infezioni al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Colleferro? Aldo Barbona (M5S) invoca l’intervento del Sindaco Pierluigi Sanna”, l’Azienda Sanitaria Roma 5 replica: “Non c’è alcuna emergenza all’Ospedale di Colleferro.
L’Azienda Asl Roma 5 e il primario del Laboratorio di Analisi cliniche smentiscono la situazione descritta nell’articolo in questione. La Direzione dell’Ospedale sottolinea quanto l’Ospedale di Colleferro sia sempre in prima fila sia sui corsi di formazione che sulla sorveglianza delle infezioni derivanti da “clostridium difficile”. L’immagine del servizio emersa dall’articolo risulta ingenerosa verso gli operatori nonché fuorviante e dannosa per i cittadini che con motivata fiducia quotidianamente fanno riferimento ai servizi offerti dall’Ospedale di Colleferro. Per la serenità degli operatori e soprattutto dei cittadini si invita la testata in oggetto a procedere all’opportuna rettifica».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top