Anagni. Inaugurata a Casa Barnekow la Mostra dell’artista Simona Morelli dedicata a pannelli decorativi e mosaici. Aperta fino al 31 Luglio

Nola FerramentaNola Ferramenta

ANAGNI (Eledina Lorenzon) – È stata inaugurata Venerdì 15 Luglio presso la splendida location di Casa Barnekow, ad Anagni, la Mostra dell’artista Simona Morelli dedicata a pannelli decorativi e mosaici.

Casa Barnekow, oggi senza dubbio luogo di eventi di grande interesse culturale grazie all’impegno e passione del suo Direttore Guglielmo Viti, è stata riportata al suo antico splendore grazie ad interventi conclusosi nel dicembre scorso, sovvenzionati dalla Regione nell’ambito dell’avviso pubblico per la valorizzazione delle dimore e dei giardini storici regionali e per l’altra metà da finanziamenti privati.

Come riportato nel testo della Dott.ssa M. Giudici “Il nome le deriva dal Barone Albert Von Barnekow, un pittore svedese che vi si stabilì a metà dell’Ottocento dopo aver sposato una sua modella di origine anagnina. Convertitosi al Cattolicesimo, volle celebrare questo passaggio alla nuova religione con una serie di affreschi ed iscrizioni posti sulla facciata. Le epigrafi, scritte in varie lingue e sollecitate da un forte fervore religioso, sono di difficile interpretazione, spesso anche enigmatiche. La casa colpisce per le sue fattezze che richiamano le logge (profferli) del viterbese. Si tratta di una costruzione a più piani, con una scala esterna incorniciata da due ampie arcate a tutto sesto con una colonna centrale e dei pilastrini laterali. A pian terren, nel sottoscala, la porta a sesto ribassato è un’apertura moderna. Sopra le arcate si sviluppa una decorazione ad archetti sostenuti da piccole mensole”.

E ben si inseriscono in questo ambiente carico di atmosfera e mistero le opere di Simona Morelli, artista che opera da più di vent’anni, vincitrice di vari premi e che vanta sue opere in in numerose edifici e Chiesa del territorio: dal Museo della Cattedrale di Anagni, alla Chiesa di S. Giuseppe e Vitaliano in località Pantano di Segni e a Colleferro nella Chiesa di San Bruno, sue sono infatti i mosaici che abbelliscono gli ingressi degli spazi esterni che accolgono i fedeli, tra cui quello dal titolo “4 Elementi: Aria, Acqua, Fuoco, Terra”.
Altre sue opere si possono ammirare in Toscana, in Abruzzo, a Reggio Calabria presso la Capitaneria di Porto e presso il Nuovo comando dei Vigili del Fuoco-Caserma Crespi di Imperia. Nel 2009 ha realizzato il logo della 20^ Edizione del Premio Rocca d’Oro di Serrone.

Tecnica antica e dal fascino straordinario quella del mosaico, uno dei mestieri artigianali che, purtroppo, sembrano destinati all’estinzione, ma che le sapienti mani dell’artista Simona Morelli sanno trasformare le pietre in immagini che trasmettono “manifestazioni di energia” dove il colore irrompe in tutta la sua vitalità, regalando emozioni senza fine.
In mostra si può ammirare il suo primo lavoro “Tentazione di volo” (1996) mosaico in marmo ed onice su supporto in ceramica, da cui ha avuto inizio la sua intensa attività artistica, fino ai suoi ultimi lavori che esprimono le inquietudini di questo nostro tempo incerto, sulle quali però aleggia la speranza che un mondo migliore è possibile.
È un perdersi tra opere d’arte di grande impatto emotivo, dove la rigidità della pietra si scontra con la fragilità dell’animo umano, ma dove, come nell’opera pittorica ultima dal titolo “2022, Anno 0 – La rinascita”, ritroviamo l’intima essenza dell’essere umano , pronto a lottare contro le avversità della vita nella ricerca della felicità .

La Mostra sarà visitabile presso Casa Barnekow, Via V. Emanuele II, 93 fino al 31 Luglio tutti i giorni con i seguenti orari 10-13; 16-19.