Alatri. Maltrattava l’anziana madre per estorcerle i soldi per la droga. 52enne del luogo arrestato da Carabinieri e Polizia Locale

Nola Ferramenta ShopNola Ferramenta Shop

ALATRI – Nel tardo pomeriggio di ieri, 2 Agosto, ad Alatri i militari del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, unitamente ai colleghi della locale Stazione ed a personale della Polizia Locale di Alatri, arrestavano S.G., 52enne alatrense, in flagranza di reato per “estorsione aggravata e maltrattamenti in danno di familiari conviventi e resistenza a P.U.”.

L’uomo, già censito per “furto, estorsione, evasione, stupefacenti”, al culmine di reiterati episodi di maltrattamenti consistenti in minacce e percosse nei confronti dell’anziana madre 81enne, vedova e convivente con lo stesso, dopo averla nuovamente minacciata e malmenata, la costringeva a consegnargli la somma di dieci euro per acquistare una dose di sostanza stupefacente.

Volantino Marmorato Expert Colleferro  PREZZI KO! dal 19 Settembre al 2 Ottobre 2019” title=

Subito dopo, in preda ad evidente stato di agitazione, l’uomo si recava in una strada del centro cittadino, minacciando i passanti e creando problemi anche alla circolazione stradale.

Nella circostanza i militari operanti e personale della Polizia Locale di Alatri a seguito di richieste di aiuto da parte della madre dell’arrestato e da persone presenti sul luogo, intervenivano per calmare l’uomo che però opponeva loro resistenza.

Tratto in arresto dai Carabinieri di Alatri S.G. veniva condotto in caserma e, dopo le formalità di rito, tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.

I Carabinieri di Alatri, qualche giorno fa, avevano prima denunciato l’uomo in stato di libertà per “tentato furto aggravato” in quanto sorpreso mentre cercava di impossessarsi di una panchina pubblica cui aveva provveduto a svitarne i bulloni che la ancoravano al suolo ed il giorno successivo, lo traevano in arresto per il medesimo reato, poiché in un piazzale di un’attività commerciale tentava di appropriarsi di un furgone cercando di forzare il blocco di accensione del mezzo con un grosso cacciavite.

A seguito della violazione di questi reati lo stesso era stato sottoposto dall’Autorità Giudiziaria all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top