Alatri. Celebrazione del 70° Anniversario della morte del Brigadiere dell’Arma dei Carabinieri Felice Cataldi

Nola FerramentaNola Ferramenta

ALATRI (FR) – Nella mattinata di oggi, in Alatri, sì è svolta la cerimonia del 70° Anniversario della morte del Brigadiere dell’Arma dei Carabinieri Felice Cataldi, avvenuta  nella frazione di Tecchiena Montereo, ad opera di  elementi nazi-fascisti. Al sottufficiale dell’Arma, in data 2 marzo 1954, con Decreto Presidenziale, venne conferita la Medaglia d’Argento al Valor Militare alla memoria, con la seguente motivazione: ”Sottufficiale dei Carabinieri, fedele alle nobili tradizioni della sua Arma, datosi alla macchia dopo l’armistizio, organizzava in Ciociaria una piccola banda armata che agì con ottimi risultati in varie azioni di sabotaggio. Minacciata la natìa Tecchiena da predoni, incurante del numero degli avversari, con mossa fulminea e con pochi uomini accorse e si portò decisamente all’attacco facendo scempio degli assalitori, finché, mortalmente ferito, cadde sul suolo amato incitando i suoi alla lotta fino all’ultimo anelito di vita”. Ciociaria, settembre 1943 – 4 giugno 1944.   

La Commemorazione ha avuto inizio con la deposizione di una corona di fiori innanzi alla tomba dell’Eroe, tumulato presso il cimitero di Alatri. E’ proseguito con la S. Messa celebrata, nella Chiesa di Tecchiena – Castello,  dal Cappellano Militare Don Mauro Amato. Al termine della funzione religiosa, alla presenza delle Autorità Civili e Militari intervenute, è stato deposto un serto di alloro presso il cippo eretto in Tecchiena, a ricordo del tragico evento. Nella circostanza, le Autorità intervenute hanno ricordato la figura e le gesta dell’Eroe; l’allocuzione è stata aperta dal S. Ten. cpl CC in congedo Nello Stirpe, Presidente dell’Associazione Nazionale CC – Sezione di Alatri, dopodiché hanno preso la parola: il Prof. Nando SEVI, curatore della biografia del Brigadiere Felice CATALDI, che ha ricordato i drammatici momenti di 70 anni fa, allorquando il Sottufficiale per difendere e tutelare i cittadini della contrada di Tecchiena dalla prepotenza nazifascista perse la vita; il Sindaco di Alatri Ing. Giuseppe Morini; il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone Colonnello Antonio Menga, concludeva l’intervento l’Ispettore Regionale dell’Associazione Nazionale Carabinieri il Generale di Div. Luigi Magliuolo