[Aggiornamento] Chiusa l’autostrada A1 a causa di un incendio tra Guidonia Montecelio e l’allacciamento con la A24. Code e disagi per gli automobilisti

Nola FerramentaNola Ferramenta

GUIDONIA MONTECELIOA partire dalle ore 10:30 della mattinata di oggi, 15 Ottobre, un incendio scoppiato (o acceso?) al di sotto di un cavalcavia dell’autostrada A1 ha costretto la Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco ed il personale di Autostrade per l’Italia a disporre la chiusura dell’importantissima arteria.

Siamo tra l’uscita di Guidonia Montecelio e l’allacciamento dell’A1 con l’Autostrada dei Parchi A24 per l’Aquila-Teramo.
La chiusura dell’autostrada è stata decisa perché le colonne di fumo che la invadevano non consentivano una visibilità sufficiente per una guida in sicurezza.

Sembrerebbe che a bruciare sia stata una delle tante discariche (abusive e non) che hanno trovato allocazione in quell’area.
Nel caso specifico i rifiuti andati in fumo erano proprio al di sotto della sede autostradale e tra i materiali bruciati sembrerebbe vi fossero anche dei pneumatici, difficili da spegnere, fortemente inquinanti ed estremamente… fumogeni.

Se la chiusura dell’autostrada e le indicazioni per un percorso alternativo hanno in qualche modo limitato gli effetti sulla mobilità, va detto che sono stati moltissimi gli automobilisti rimasti imbottigliati, oltre l’uscita autostradale e prima del luogo dell’incendio.
Ad un certo momento è stata la stessa Polizia Stradale a consentire agli automobilisti di invertire la marcia e di guadagnare l’uscita appena superata…

Ancora in questo momento, mentre scriviamo (alle ore 20) – nonostante l’autostrada si a stata riaperta al traffico già da alcune ore – il traffico è rallentato e con un alta concertazione di mezzi pesanti evidentemente poco propensi, sulle lunghe tratte, a percorrere strade alternative…

Resta il fatto che non è la prima volta, soprattutto in quell’area, che incendi a ridosso dell’autostrada abbiano ripercussioni più o meno serie per il traffico autostradale, e soprattutto ci chiediamo se il danno ambientale – sia per quanto riguarda l’inquinamento dell’aria che per quello del suolo – verrà addebitato ad eventuali responsabili, per non fare riferimento al lavoro svolto dai Vigili del Fuoco, come sempre encomiabili, e ai quali non si augura mai “buon lavoro…”.

(foto a cura di Beatrice Carnevale)

 

Potrebbero interessarti anche...

Top