Valmontone. Pronto il drive-in vaccinale dell’outlet. Sarà in grado di effettuare fino a 3mila vaccinazioni al giorno. Attivo a partire da Lunedì 19 Aprile

Nola FerramentaNola Ferramenta

VALMONTONE – Nella mattinata di oggi, 13 Aprile, intorno alle ore 11,30, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e l’Assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, hanno effettuato un sopralluogo nell’area in cui, a ridosso dell’outlet, a partire dal 19 Aprile, aprirà ufficialmente il drive-in vaccinale di Valmontone.

Ad accompagnarli c’erano il Direttore Generale della Asl Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, il Sindaco di Valmontone, Alberto Latini e, per Valmontone Outlet erano presenti Giuseppe Colombo, Head of Real Estate Italia DWS, Carlo Maffioli, Presidente Promos, Filippo Maffioli, Amministratore Delegato Promos, Tomaso Maffioli, Amministratore Delegato Promos, Cristina Lo Vullo, Direttrice Outlet Valmontone.

La diretta facebook di Salute Lazio

Il drive-in, che si estende su un’area di 20mila mq, nato dalla collaborazione tra Assessorato alla Salute, Comune di Valmontone, Asl Roma 5 e Valmontone Outlet (Dws & Promos), sarà uno dei centri vaccinali più grandi della Regione Lazio e il primo in Italia all’interno di un outlet.

Realizzato partendo dai modelli di successo già attivi negli Stati Uniti (in particolare ci si è riferiti al drive-in di Denver, Colorado – Usa), il drive-In di Valmontone consentirà – rispetto alla modalità walk-in -una maggiore rapidità nell’afflusso e nel deflusso degli utenti e, più in generale, di tutte le operazioni vaccinali, traducendosi in numeri molto più elevati, seppur a parità di risorse.

La struttura è in grado di “evadere” 2500/3000 vaccinazioni al giorno ed è organizzata ad “isole vaccinali”, ce ne sono 7 mentre un ottavo modulo ospita un punto medicalizzato di primo soccorso.
Ciascuna isola vaccinale è organizzata con un medico e due infermieri in grado di vaccinare contemporaneamente 4 auto.
Il percorso – interamente gestito in modo informatico – del vaccinando dura in tutto 20-22 minuti, compresi i 15 minuti di osservazione post-vaccinale che l’interessato trascorrerà, sotto osservazione, nel parcheggio attiguo.

Nella struttura – che entrerà in funzione a partire da Lunedì 19 Aprile – verranno impiegate 70 unità operative sanitarie e 40 volontari della Protezione Civile.

«Sarà il più grande drive-in per i vaccini anti-covid d’Italia – ha commentato Zingaretti -. Questo è il modo di tornare a vivere, altre alternative non esistono. Le tante proteste di attenzione sono condivisibili ma la risposta è andare avanti con la campagna vaccinale.
A tutti gli imprenditori, disoccupati, proprietari di bar ed ambulanti d’Italia che si stanno mobilitando – ha proseguito il Governatore del Lazio – dico che bisogna costruire le premesse per riprendere ad aprire e non richiudere più per colpa del covid.
Sono orgoglioso per ciò che avviene nella nostra regione. Abbiamo già ricevuto oltre 2mila prenotazioni di 60enni e 61enni.
Andremo avanti con il timone fermo sulle classi di età. Orientamento preso fin dal primo momento, perché il covid è un pericolo per tutti ma per alcuni è più grave: nel mese di marzo il 60% dei decessi è stato di persone over 80 – ha concluso – e sicuramente, grazie alla campagna vaccinale, questa estate avremo un crollo delle vittime».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top