Valmontone. In autunno via al recupero del Teatro Valle. I lavori finanziati dalla Regione con 410mila euro

Nola FerramentaNola Ferramenta

Il Cinema Teatro “Valle” di Valmontone

Il Cinema Teatro “Valle” di Valmontone

VALMONTONE (RM) – Il Cinema Teatro Valle tornerà presto ai cittadini di Valmontone.

La Regione Lazio ha accolto le istanze del Comune e ne ha finanziato il recupero con 409 mila euro che consentiranno di mettere a norma la struttura e, dopo 10 anni di chiusura totale, di restituirla alla vita culturale della città.

«Si tratta di un altro degli impegni che questa Amministrazione aveva assunto – spiega il vice sindaco con delega alla cultura Eleonora Mattia – e in un anno siamo riusciti a portare a compimento il nostro intento. Nei vari incontri che si sono svolti in Regione Lazio, con l’Assessore alla cultura Lidia Ravera, abbiamo avuto modo di far comprendere le nostre ragioni ed ottenere questo contributo che ci permetterà, finalmente, di recuperare il teatro comunale. Grazie alla giunta guidata da Zingaretti e alla sensibilità del sindaco Alberto Latini la nostra comunità, dopo tanti anni di abbandono, potrà di nuovo avere un cinema e un teatro a servizio della cittadinanza, con effetti positivi anche sull’intero quartiere».

L’esigenza di recuperare l’ex teatro Valle era tornata di grande attualità già lo scorso gennaio quando, dopo lo straordinario successo dello spettacolo “Arsenico e vecchi merletti” al Gran Teatro del parco giochi, l’Amministrazione era tornata a manifestare la volontà di recuperarlo, dopo anni di chiusura ed abbandono, anche a costo di investire risorse comunali. Oggi, finalmente, grazie alla capacità di programmazione ed alla buona politica, è la Regione Lazio a sostenerne il recupero ed il sogno di molti valmontonesi diventa realtà.

«Valmontone – commenta il sindaco Alberto Latini – ha bisogno di una struttura così per fari vivere la voglia di teatro delle diverse compagnie locali e di cultura dei cittadini tutti. Chi ci ha preceduto si era fatto revocare un finanziamento regionale di 529 mila euro sul teatro che, grazie al lavoro e alla costanza del vice sindaco, siamo riusciti ampiamente a recuperare. I progettisti sono già al lavoro ed entro l’autunno verranno affidati i lavori così che il teatro possa tornare ad essere un luogo di aggregazione, crescita ed educazione per i nostri giovani e contribuire al recupero e alla riqualificazione di via Matteotti e della Valle».

«Il teatro e le biblioteche – conclude il vicesindaco – sono fondamentali per la crescita culturale e spesso anche fonte di attrazione turistica e di valorizzazione del nostro territorio. Sono luoghi necessari a cui va il nostro impegno e la nostra attenzione perché in molti casi sono l’unico punto di riferimento culturale per le comunità locali e motore di attività che vanno anche oltre la loro funzione specifica».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top