Tivoli. I Carabinieri chiudono l’Operazione antidroga “Piazza Pulita” con 3 arresti su ordine di custodia e 4 in flagranza di reato

Nola FerramentaNola Ferramenta

L’operazione dei Carabinieri di questa mattina

TIVOLI (RM) – Nella mattinata di oggi, 29 Marzo, i Carabinieri delle Stazioni di Tivoli Terme e San Polo dei Cavalieri, coordinati dal Comando Compagnia Carabinieri di Tivoli e sotto l’egida della locale Procura della Repubblica, al termine di un’articolata attività investigativa finalizzata alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nel comune di Tivoli ed in particolare nei comuni di Tivoli – località Tivoli Terme-, Guidonia, Marcellina, San Polo dei Cavalieri, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Tivoli su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di 3 soggetti gravitanti nel contesto criminale dell’area tiburtina. Si tratta di B.A. 25 anni, C.D. di 49 anni, B.L.D. di 27 anni, che dovranno rispondere, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Le indagini hanno consentito di “aggredire” la piazza di spaccio allestita proprio in quei comuni ed interrompere il fiorente giro di droga che fruttava agli indagati consistenti guadagni.
Le investigazioni condotte dai Carabinieri, anche con l’ausilio di mezzi tecnici, hanno consentito di cristallizzare molteplici cessioni di droga ove i clienti dei “pusher”, in un frenetico andirivieni allestivano un vero e proprio “gran bazar” della droga da far invidia alle più famose ma tristemente note piazze di spaccio della Capitale.
Gli elementi raccolti nel corso delle attività d’indagine, condotte con l’esecuzione di sequestri, servizi di osservazione, foto pedinamenti, consentivano di ricostruire il modus operandi degli indagati e rendeva possibile la costruzione di un solido quadro indiziario a carico dei soggetti, già validato dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Tivoli, che ha emesso le misure restrittive a loro carico. Contestualmente all’esecuzione delle misure, si eseguivano, su ordine del pubblico ministro titolare del fascicolo d’indagine, numerose perquisizioni anche d’iniziativa, a carico di soggetti connessi con l’ambiente criminale frequentato dagli indagati.

A margine delle esecuzioni dei predetti provvedimenti restrittivi ed a seguito delle perquisizioni effettuate dai militari dell’Arma di Tivoli, Palestrina, Velletri e Colleferro, presso le abitazioni ove erano stati localizzati i soggetti da sottoporre alle mirate perquisizioni, si rinvenivano ulteriori dosi di stupefacente –hashish e marijuana- per cui sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio altri 4 persone, L.M.V. di 26anni, D.S.A. ddi 27 anni, C.T. di 29 anni , P.S. di 21, tutti ricondotti presso le proprie abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni della locale Autorità Giudiziaria. Sempre nel medesimo servizio, è stato denunciato in stato di libertà un 25enne e sono stati segnalati al locale Ufficio Territoriale del Governo, quali assuntori di sostanze stupefacenti, anche 10 giovani, tutti residenti nell’area Tiburtina.

La droga sequestrata è stata inviata presso i laboratori analisi scientifiche per le dovute analisi tossicologiche, le persone tratte in arresto per la detenzione della droga, invece, saranno ricondotti al regime degli arresti domiciliari in attesa delle decisioni della magistratura. L’attività di indagine si è conclusa, di fatto nel dicembre del 2016, con il sequestro di svariato quantitativo di droga circa 4 kg di stupefacente del tipo cocaina, hashish e marijuana, nonché di un fucile a canne mozze utilizzato per intimorire i clienti non in regola con i pagamenti.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top