• Senza categoria

Tivoli. Etiope 47enne stuprata dal branco per ore. Arrestati tre romeni. Si cercano eventuali complici

Nola FerramentaNola Ferramenta

stuprata-dal-branco

TIVOLI (RM) – L’hanno avvicinata con una scusa e costretta, con la forza, a seguirli in abitazione nei pressi dell’ospedale di Tivoli, dove, a turno, l’hanno violentata.
Il fatto risale a qualche giorno fa.

La vittima, una cittadina etiope di 47 anni, riuscita a fuggire dai suoi aguzzini solo quando questi, esausti, si sono addormentati, è uscita dall’appartamento ed è andata direttamente in ospedale.

Dopo aver raccontato ai medici la triste vicenda, questi, riscontrata la violenza, hanno immediatamente avvisato la Polizia.
Sentita dagli agenti, la donna, seppur provata e in evidente stato di alterazione, è riuscita a ricostruire l’intera vicenda e messo gli agenti sulle tracce dei suoi aggressori.
Ha raccontato agli agenti di altri episodi di violenza, subiti dal branco in località diverse.

Anejo - Agostino BalziAnejo - Agostino Balzi

Sulla base delle informazioni fornite dalla donna è subito scattata la caccia all’uomo. Dopo poco infatti, tre stranieri, molto somiglianti alle persone descritte dalla vittima, individuate e bloccate in Viale Trieste, sono state identificate e accompagnate negli Uffici del Commissariato di Tivoli.

Identificati per L.V., T.D., e F.T., tutti di nazionalità romena, rispettivamente di 37, 38 e 41 anni, al termine degli accertamenti sono stati riconosciuti come i responsabili delle violenze subite dalla donna e arrestati.

Messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i tre dovranno rispondere di violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona e lesioni.

Sono in corso altre indagini per individuare ulteriori complici delle violenze.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top