• Senza categoria

Tivoli. 50enne ucciso nella notte a calci e pugni in Via Empolitana. I Carabinieri hanno fermato un 39enne albanese

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

Via-Empolitana-Tivoli

TIVOLI (RM) – Un uomo di 51 anni di Tivoli è stato ucciso nella notte, a calci e pugni, all’altezza del civico 170 di Via Empolitana.

Il feroce omicidio sarebbe stato commesso al culmine di una lite per il mancato pagamento del canone di affitto di una stanza, di proprietà della vittima, occupata da un cittadino albanese.

I dettagli di quanto accaduto sono ancora al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Tivoli puntualmente giunti sul posto a seguito della segnalazione fornita da un passante.

Il sospettato, 39enne albanese, – con il quale la vittima avrebbe già avuto problemi di rapporti interpersonali in passato – è stato fermato dagli investigatori.
Sul suo abbigliamento – soprattutto sulle scarpe – sarebbero state rilevate tracce di sangue…

Ulteriori particolari saranno resi noti nel corso di un incontro con la stampa che si terrà, alle ore 12,30, presso la Procura della Repubblica di Tivoli.

[AGGIORNAMENTO]

Di seguito il comunicato ufficiale diramato in occasione della conferenza stampa.

I Carabinieri della Compagnia di Tivoli, sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, hanno arrestato per il reato di omicidio volontario un cittadino albanese G. P. di 39 anni, domiciliato in Tivoli, celibe, nullafacente, con precedenti specifici per reati contro la persona.

Il cittadino albanese a seguito di mirate attività d’indagine, è stato individuato quale autore dell’omicidio del suo affittuario nonché coinquilino, C. M. di 51anni, con precedenti per reati contro la persona, avvenuto sulla via Empolitana, alle ore 1,15 circa di questa notte.

La vittima avrebbe subito una violenta aggressione fisica da parte dal cittadino albanese, scaturita presumibilmente a seguito di contenziosi legati al mancato pagamento del canone di locazione.

La violenta lite, con calci e pugni, ha fatto perdere l’equilibrio al cittadino italiano che ha sbattuto violentemente la nuca sul cordolo di un marciapiede.

Il cittadino albanese è stato rintracciato dopo serrate indagini in prossimità del luogo dell’evento, ancora con gli indumenti sporchi di sangue della vittima.

La salma è stata traslata presso il policlinico di Roma Tor Vergata per essere sottoposta ad esame autoptico.

L’arrestato è stato tradotto presso al casa circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top