Successo per l’interessante convegno organizzato dal Comune di Colleferro su “La sicurezza sulle strade: aspetti integrativi tra educazione civica e nuove tecnologie” [VideoeFoto]

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – Si è tenuto stamane, 24 Marzo, nella gremita sala congressi Konver di Colleferro, l’annunciato (•>) convegno sul tema “La sicurezza sulle strade: aspetti integrativi tra educazione civica e nuove tecnologie” promosso dal comune di Colleferro che ha aderito ad un programma nazionale volto ad incentivare la sicurezza stradale.

Il Sub Commissario Straordinario del Comune di Colleferro, dr. Giovanni Borrelli, introducendo il convegno, ha ricordato come quest’ultimo fosse indirizzato soprattutto agli studenti, motivo per cui erano presenti in sala diverse scolaresche.
«Nonostante le criticità che coinvolgono gli Enti Locali – ha affermato il Sub Commissario – si è ritenuto necessario utilizzare strumenti come questo convegno per porre l’accento sulle finalità delle norme in materia di sicurezza stradale allo scopo di educare i giovani al rispetto delle regole per la sicurezza propria e di tutti».

Nel suo intervento il Comandante della Polizia Locale di Colleferro d.ssa Antonella Pacella ha illustrato nei dettagli il funzionamento di una serie di dispositivi attivati in città, con riferimento all’installazione dei Safety Cross (rilevatori di pedoni sulla strada), dei 14 rilevatori di velocità ad esclusivo scopo preventivo, dei pannelli a messaggio variabile, della realizzazione di rotatorie, dei corsi di educazione stradale tenuti nelle scuole dal Comando della Polizia Locale.

All’ing. Emanuele Mangione, della Società Business Developer Techshare, è toccato il compito di entrare nel dettaglio del “Decision Support System” adottato per la prima volta in Italia dal Comune di Colleferro e volto a limitare il numero di incidenti grazie ad una tempestiva rilevazione di situazioni a rischio tramite una più efficiente illuminazione e l’installazione di sensori ambientali. (vedi il video in basso che rappresenta il sistema di controllo attivo in Piazzale Matteotti).

L’ing. Adriana Elena, Dirigente Sicurezza Stradale Astral, ha parlato dell’impatto economico e sociale degli incidenti stradali con riferimento a tutte quelle procedure che vengono attivate a seguito dei sinistri, sia sul piano tecnico-operativo che dal punto di vista delle cure sanitarie per le persone coinvolte.

Il dr. Mario Sette, Comandante della Polizia Locale Città Metropolitana Roma, ha posto l’accento sull’ampiezza della rete stradale su cui si opera quotidianamente e sull’importanza dei corsi di guida sicura per neopatentati e dei progetti volti a coinvolgere le scuole.

Particolarmente denso di significato, infine, l’intervento della d.ssa Luciana Baron, Direttore Settore Operativo Polstrada Lazio, che, dopo aver toccato la sensibilità individuale proiettando un video di incidenti stradali causati da diversi tipi di distrazione, ha dichiarato che l’obiettivo unanime di tutte le Forze di Polizia è quello di “arrivare prima dell’incidente”, di educare dunque i giovani a basilari norme di sicurezza per prevenire le tristemente note stragi del sabato sera e non solo.

L’ultima parola, in chiusura di convegno, è stata quella del Commissario Straordinario del Comune di Colleferro Viceprefetto d.ssa Alessandra de Notaristefani di Vastogirardi, la quale ha ricordato che la meritoria iniziativa era stata già avviata dalla precedente amministrazione comunale. Ha poi ringraziato i relatori intervenuti, e tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione del convegno compresi i dirigenti scolastici che hanno coinvolto le scolaresche presenti. I Commissario Straordinario ha infine ringraziato i sindaci dei comuni di Segni, Gavignano, Valmontone ed Artena, presenti all’evento, nonché la Polizia di Stato (rappresentata dal massimo Dirigente del Commissariato di Colleferro, V.Q.A. dr. Paolo Gigli), l’Arma dei Carabinieri (presente con il Comandante della Compagnia di Colleferro Cap. Emanuele Meleleo), la Guardia di Finanza (presente con il Comandante della Compagnia di Colleferro Cap. Matteo Amoroso) ed ancora i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile pure intervenuti al convegno.

Silvia Gagliarducci

 

Potrebbero interessarti anche...

Top