Sport. Città di Frascati – LDM Colleferro Rugby 1965: 30 a 10. «È mancata disciplina tattica…»

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – I rossoneri, in partita fino alla metà del secondo tempo (15-10), pagano salata la mancanza di disciplina tattica e regolamentare.

Il Capitano del LDM Colleferro Rugby Stefano Massicci (Foto Carlan)

Il Capitano del LDM Colleferro Rugby Stefano Massicci (Foto Carlan)

Un aspetto fondamentale del rugby moderno (può sembrare ovvio ma non di puntuale applicazione) è il rispetto delle regole e del piano di gioco. Un Colleferro poco attento a questo fondamentale ha spianato la strada ad un volenteroso Frascati che si è limitato a sfruttare al meglio le disattenzioni degli ospiti.

A casa “Natali” in questa settimana c’è da rivedere soprattutto la comunicazione efficace in campo soprattutto in fase difensiva.

Una squadra che in sostanza gioca insieme solo da un mese, e con numerosi assenti nei ruoli chiave, deve saper fare di necessità virtù giocando un rugby efficace nella sua semplicità che possa essere un riferimento per i numerosissimi giovani schierati. Domenica quando finalmente la squadra ha seguito alla lettera il piano di gioco originario, si sono apprezzate delle buonissime potenzialità.

E domenica prossima al Natali arriva la Primavera Rugby che domenica scorsa ha messo in riga la Partenope Napoli.

Per tentare lo sgambetto a Montella (grande conoscitore del Colleferro Rugby) c’è bisogno del giusto approccio al match con la dovuta concentrazione e il rispetto delle indicazioni pre-partita.

Ovvio che la sconfitta a Frascati ci poteva stare, stante l’inesperienza della squadra. Ma domenica prossima sarà tutta un’altra storia. A Colleferro è sempre stato difficile passare … e i giallo-blu romani avranno vita durissima.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top