• Senza categoria

Sparatorie a Cassino. Vertice in Prefettura a Frosinone per controllare la guerra in atto tra bande di giovani spacciatori…

Nola FerramentaNola Ferramenta

Sparatorie a Cassino. Vertice in Prefettura

Cassino. Nei cerchi rossi sono individuate le aree nelle quali si sono verificate le sparatorie dei giorni scorsi

FROSINONE | CASSINOA seguito dei recenti fatti di cronaca che hanno destato allarme e preoccupazione nella cittadinanze di Cassino, Il Prefetto di Frosinone, d.ssa Emilia Zarrilli ha convocato per domani, 8 Gennaio alle ore 12, un tavolo tecnico sulla sicurezza pubblica.
Lo spunto è stato prodotto da due episodi verificatisi a Cassino, agli estremi opposti di Via Dante, nel tardo pomeriggio di Domenica 4 Gennaio e più o meno alla stessa ora del giorno successivo.

Nel primo caso, il tutto è avvenuto nella centralissima Piazza Labriola (•>) dove alcuni ignari passanti hanno udito degli spari a seguito dei quali hanno allertato le Forze dell’Ordine. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia di Stato i cui operanti hanno raccolto alcune testimonianze per poter ricostruire l’accaduto e risalire al responsabile. in quel momento non veniva registrato alcun ferito, anzi, dei “litiganti” non v’era più alcuna traccia.
Tra le ipotesi più accreditate, in un primo momento, vi era quella di un episodio riconducibile alla reazione ad un atto di bullismo…
Nelle ore successive è stato possibile accertare che si era trattato invece di una vera e propria rissa con mazze da baseball, coltelli ed anche una pistola. Artefici due gruppi di spacciatori tra i quali anche un 17enne che sarebbe rimasto ferito da una coltellata alla caviglia…

Nel pomeriggio del giorno seguente, 5 Gennaio, nei pressi della stazione ferroviaria, tra Viale Bonomi e Piazza Garibaldi, alcune persone hanno udito due colpi di pistola esplosi da un’auto che ne ha affiancato un’altra, salvo poi dileguarsi entrambe a gran velocità.
L’immediato intervento dei Carabinieri è servito a rilevare la presenza sull’asfalto di cristalli di automobile infranti e, sembra, anche di un paio di bossoli.

Evidentemente il lavoro degli investigatori è andato avanti e da indiscrezioni sembrerebbe che vi sia in atto una vera guerra tra bande rivali di giovani spacciatori del posto, per lo più rom, tutti di età compresa tra i 15 ed i 25 anni.

Proprio per tenere sotto controllo il fenomeno, e per evitare che eventuali altri scontri possano ripetersi, magari coinvolgendo anche cittadini innocenti, il Prefetto ha deciso di tenere questo tavolo tecnico sulla sicurezza pubblica.

Sugli episodi sono impegnati gli investigatori del Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri agli ordini del Ten. Massimo Esposito coordinati dal Comandante della Compagnia di Cassino, il Cap. Silvio De Luca, nonché da quelli del Commissariato della Polizia di Stato di Cassino, diretto da pochi mesi dal Vqa Cristina Rapetti.
All’incontro in Prefettura prenderà parte anche il Sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, fautore del tavolo tecnico.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top