Segni. Successo per il convegno organizzato dalla sezione locale dell’Associazione Arma Aeronautica in occasione dei 100 anni dell’Arma Azzurra

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

SEGNI – Lo scorso Sabato 4 Aprile nella Sala Polivalente “Eugenio Blonk Steiner” di Segni, la locale sezione dell’Associazione Arma Aeronautica “Serg. Arm. C. Vittori”, ha organizzato un interessantissimo convegno dal titolo «Dallo Strafighter F-104 allo Joint Strike Fighter F-35” – L’evoluzione del mezzo aereo come strumento della difesa nazionale.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

L’evento, organizzato nell’ambito delle iniziative di celebrazione dei 100 anni dell’Aeronautica Militare, era dedicato alla conoscenza dello strumento militare necessario per la difesa dei confini nazionali, ed ha riscosso un significativo successo di partecipanti tra i quali molti appassionati e non solo.

Al convegno hanno partecipato come relatori: il Col. Giovanni Adamo (G91, Amx e F104), il Ge.Div. Carlo Landi (Tornado, Efa e F35 e sviluppi futuri), il Brig.Gen. Piergiorgio Sepe (aspetto ingegneristico) ed il Gen.Isp. Marco Lucertini (aspetti medico sanitari).

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

Sono intervenute autorità civili e militari di Colleferro e Segni, il T.C. Rossi in rappresentanza del comandante del 72 Stormo di Frosinone, associazioni di Segni e Colleferro, rappresentanti dell’Itis Cannizzaro di Colleferro e del Liceo Nervi di Segni.

Dopo l’Inno di Mameli, cantato dai presenti, e dopo il saluto di benvenuto del Gen. Carlo Tagliente, è intervenuta la Consigliera delegata alla Cultura Anna Teresa Corsi in rappresentanza del Sindaco di Segni Piero Cascioli. Tra gli altri interventi c’è stato anche quello del dr. Riccardo Greco di Azimut, che ha sponsorizzato l’evento.

Il Gen. Tagliente ha illustrato i compiti operativi nazionali ed internazionali dell’Aeronautica Militare e la sua organizzazione.

Il Col. Adamo – dopo i filmati del G91, dell’F104 e dell’Amx – ne ha illustrato le caratteristiche salienti.

Il Gen.Div. Landi ha invece approfondito l’evoluzione del mezzo aereo da Tornado, all’Efa e all’F35, elicotteri e droni compresi.

Il Brig.Gen. Sepe (ingegnere) ha illustrato l’evoluzione, fin dal principio di tutti gli aerei, dalla mongolfiera all’F-35, mentre il Gen.Isp. Lucertini ha affrontato il tema sotto l’aspetto medico scientifico, illustrando tra l’altro gli effetti sul corpo umano tanto del volo acrobatico/militare quanto quelli della microgravità nello spazio.