Segni. Premiati i vincitori del XVII Premio Letterario Biennale dei Monti Lepini [FotoeVideo]

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

(Video a cura di Eledina Lorenzon)

SEGNI (RM) – Una bella cerimonia, ben organizzata e strutturata, quella del tradizionale appuntamento con il Premio Biennale Letterario dei Monti Lepini, del Presidente Piero Cascioli, giunto alla XVII edizione, organizzato dall’Associazione Artisti Lepini in collaborazione con la Biblioteca Comunale, che gode del patrocinio e contributo dei Comuni di Segni e Carpineto Romano, oltrechè della Banca di Credito Cooperativo. Sostenitori del premio, la Compagnia dei Lepini e la nostra testata Cronache Cittadine.

Al tavolo d’onore sedevano il Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo di Segni prof. Marco Saccucci, il Presidente del Comitato Soci della Banca di Credito Copperativo di Roma Giuseppe Raviglia, il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, il Presidente Compagnia dei Lepini Quirino Briganti, l’Assessore alla Cultura di Carpineto Romano Noemi Campagna, il nostro Condirettore Giulio Iannone ed il Maestro Giuseppe Cherubini, autore delle sculture in bronzo (su base di onice) consegnate ai vincitori delle diverse sezioni, e del Trofeo metaforico su Segni, Premio “Franco Caporossi” assegnato all’“autore dell’anno”.
Breve apparizione anche per il Sindaco ed il Vicesindaco di Segni, i quali, dopo aver salutato gli intervenuti, si sono recati sul luogo dell’incendio che nella notte aveva distrutto un’edificio del centro storico.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

Tanti i lavori pervenuti ed arduo è stato il lavoro dei componenti della giuria – composta da tre insegnanti (Campagna, Ionta e Spigone) nonché dalla Responsabile della Biblioteca Comunale Annalisa Ciccotti e dal Segretario del Premio Alessandro Duelli – nella valutazione delle opere.


(Foto a cura di Eledina Lorenzon)

«Il pensiero – ha affermato il Presidente Cascioli dopo il saluto e i ringraziamenti di rito ai presenti – non può non andare a Franco Caporossi, padre fondatore della nostra Associazione e ideatore del Premio.
Non possiamo non ricordare gli altri amici che ci hanno lasciato e che tanto hanno dato a questo concorso letterario: Francesco Moroni, Emanuele Lorenzi, Ettore Mario Cappucci, Silvano Tummolo, Don Bruno Navarra. La nostra associazione vuole valorizzare tutti coloro che in un modo o nell’altro hanno dato tanto alla cultura.
Siamo convinti infatti che l’identità culturale locale assuma sempre maggiore importanza in questo terzo millennio e che è necessario non dimenticare da chi e da dove proveniamo perché questo costituisce il primo passo per acquisire la consapevolezza necessaria per sapere dove stiamo andando. Recuperare la ricchezza del patrimonio delle nostre radici a livello locale significa promuovere una politica culturale per ripristinare il giusto rispetto dei valori tradizionali da trasmettere alle generazioni future».


(Foto a cura di Giovanna Speranza)

Lo stesso Presidente Cascioli ha poi dato il via alle premiazioni, con “il compito certamente più lieto” di conferire il Premio fuori concorso “Franco Caporossi” – Autore dell’anno, che in questa edizione è andato agli autori dell’interessante lavoro sulla “Biodiversità dei Monti Lepini”, i prof.ri Luigi Corsetti, Claudio Angelini, Riccardo Copiz, Marco Mattoccia, Gianluca Nardi.

Vincitori del Premio Merolla ex aequo, premiati dalla famiglia Merolla, l’Istituto comprensivo “Leone XIII’’, La Paritaria “Leone XIII” di Carpineto Romano, Istituto comprensivo “Centro Valsugana” di Castelnuovo e l’Istituto Comprensivo Colleferro 2 Scuola Media “Mazzini” con Simone Lazzarini II D, Elena Balzerani II D, Sofia Pietrini Il D, M. Elena Turco III B.

Agli Istituti scolastici di Segni e Colleferro 1 Scuola Media “Leonardo” sono stati conferiti attestati di Merito, per la scuola Secondaria di 1° Grado “Don Cesare Ionta”: Sara Colaiacomo, Petra Massari, Gloria Priori, Jacopo Vicini, Tommaso Acquista, Emanuel Vari, Clara Tummolo, Giacomo Gagliarducci, Cosimo Ruskov, William Gugou,ca, Riccardo Valletta, Gabriele Alvini, Kamelia Atanasova, Francesco Baroni, Beatrice Jatomasi, Antonio Colabucci, Eugenio Marchese, Fabrizio Gizzi, Giorgio Salvitti, Leonardo Vittori, Sara Lorenzi III B, Lorenzo Vannoli III B, Lorena Leskaj III B, Leonardo Pizzuti III B.

Per la Sezione poesia in lingua inedita: 1 classificato I vecchi del paese di Alvaro Staffa, a seguire il Mondo sconosciuto di Pietro Catalano, Amaranto di Sheiba Cantarano.

Per la Sezione poesia in lingua edita: “L’essenziale è” di Carlo Benincasa è stato il vincitore, “Le onde della vita” di Gisa Messina e Domenico Narducci ex aequo con Confesso che ho vissuto di Dora Uspi, Frammenti di Federica Carella.

Per la Sezione poesia dialettale vince “Jo somaro raglia” di Guido Cacciotti, “Sanghe de pesce” di Maria Emilia Mari, “Fiurò de còcòzza” di Maria Pia Palleschi.

Per la Sezione narrativa edita vince “Favole per tutte le stagioni” di Rosanna Cavazzi, “Verrà il tempo” di Maria Fiorella Belli, “la lettera e il viaggio” di Alessandro Petruccelli.

Per la Sezione narrativa inedita vince “la filatrice” di Antonietta Pastorelli, “luce di una notte di mezza estate” di Morena Sterponi, “Ninnanna” di Maurizio Centi.

Saggistica e storia vince il concorso “Zuzzi, begli, brutti. Racconti del borgo dei ragazzi del 46-48” di Aleandro Paritanti, secondo classificato “Obiettivo Segni” di Stefano Biancone e Valeriano Valenzi, e terzo “l’eccidio di Roccagorga” di Eleonora Piccaro.

Premio Speciale sezione Grande Guerra a Roberto Battistelli con “Il maggio radioso: quando l’Italia entrò nella Grande Guerra”.

Attestati di Merito: Angela Fontana, Roberto Battistelli, Roberta Cacciotti, Fiorella Calenne, Giuseppe Centra, Guido Luigi Ciolli, Roberto Crepaldi, Giuseppe Davelli, Vincenzo Iannuzzi, Laboratorio “Esperimenti di Scrittura Creativa”, Romualdo Liberati, Maria Eva Pellegatta, Lorenzo Pugliese, Antonio Restaini, Francesca Ulisse, Guglielmo Zamparelli.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top