Segni. “Passione Teatro”. La commedia “Il profumo di mia moglie” dà il via alla prima rassegna segnina di teatro amatoriale

Nola Ferramenta Natale 2019Nola Ferramenta Natale 2019

SEGNI (Eledina Lorenzon)La commedia “Il profumo di mia moglie” di Leo Lenz ha aperto “Passione Teatro”, la prima rassegna di teatro amatoriale che la città di Segni ha voluto dedicare ad Attilio Bedini, artista poliedrico e uomo di grande umanità e ad Augusto Priori, storico Presidente del Rugby Segni, che ci hanno lasciato lo scorso anno; personalità che hanno saputo “educare alla sensibilità verso la bellezza, le persone, i luoghi, l’arte espressa in ogni forma”, lasciando un impronta nella storia e nella cultura di Segni.

L’evento ha visto un pubblico numerosissimo letteralmente riempire la Sala Eugenio Blonk Steiner dove, non senza emozione, l’assessore alle politiche giovanili che ha evidenziato come “Passione Teatro” intenda valorizzare le proposte volte alla promozione dell’attività culturale e alla valorizzazione degli spettacoli dal vivo. La realizzazione è stata resa possibile grazie al finanziamento della Regione Lazio del progetto presentato inteso alla “fioritura di una nuova stagione culturale della città”.

In sala c’era anche la consigliera regionale Marta Bonafoni che in un breve intervento ha sottolineato la bontà del progetto presentato in Regione e come attraverso la promozione del teatro si possano evidenziare temi attuali, promuovere e stimolare la crescita culturale soprattutto delle giovani generazioni sviluppandone la creatività ed il senso critico.

La commedia è stata presentata dalla storica Associazione “La Porta Saracena” che da anni porta in scena commedie brillanti, sempre con grande successo.

Interpreti: Vincenzo Centi che ha curato anche la scenografia, Flavia Barcellona, Fiorella Calenne, Francesco Imperioli, Bruno Recchia e Belinda Vannoli. Suggeritore Alberto Marozza per la Regia di Vera Ribecchi.
Musiche originali di Paola Vittori. Acconciature di Caterina Pellegrini.

Al termine della pièce sono stati tanti gli applausi per una rappresentazione davvero divertente ed interpretata con grande professionalità e passione da una compagnia che ha saputo regalare emozioni.

Prossimi appuntamenti, tutti alle ore 21:

30/11 “Di Sesso femminile”, ideato e diretto da Katia Anna Trombetti in occasdione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne” -Ass. Flying Dance Academy;

7/12 “Il paradiso può attendere”, regia di Simone Temofonte-Compagnia Teatrale Montelanico;

14/12 “Astute, frivole e coraggiose. Le donne di Cechov”, regia di Adriano Vittori – Ass. Culturale Compagnia Teatrale “I Ciclopici”

15/12 Premiazione

 

Potrebbero interessarti anche...

Top