Segni. Natura e cultura a braccetto nella Festa della Montagna 2018, tra i “fregnaquanti” e le musiche di Chopin e Liszt

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

SEGNILa Festa della Montagna 2018 ha segnato indubbiamente un momento di svolta.
Natura e Cultura sono andate questa volta a braccetto.
Nello straordinario scenario naturalistico della “Prata del Campo” di Segni, insieme alla degustazione di piatti tipici segnini come i famosi “fregnaquanti” e “lo pa sotto”, si sono susseguite tante iniziative di cultura popolare.

Ma a brillare è stato il concerto per pianoforte “note al tramonto”, con musiche di Chopin e Liszt, eseguite magistralmente dal pianista Paolo Navarra.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

«Un momento di alta cultura – come ha sottolineato il Sindaco di Segni Piero Cascioli – …è il primo di una lunga serie…» ha dichiarato il primo cittadino, ringraziando “La Bottega de’ Musici” dove tra l’altro si è formato il pianista segnino, e il Consigliere delegato alla cultura Stefano Biancone che ha organizzato il concerto su proposta del M° Gabriele Pizzuti, e l’intera festa.

Un pianoforte a coda che primeggia su una collinetta che si staglia nell’immensa distesa verde, sullo sfondo il pendio di Monte Lupone. Uno spettacolo mozza fiato.

E mentre il sole pian piano cala per nascondersi dietro la montagna, le note di Chopin riecheggiano nella grande prateria. Sembra formarsi un’ipnosi collettiva, un momento magico, quasi surreale.

Anche questo è la festa della montagna che – come ha detto ancora il Sindaco – «..deve essere ben interpretata e per poterlo fare bisogna porre in essere iniziative coerenti con quello che è lo spirito della festa della montagna, un spirito che passa certamente attraverso l’educazione per il rispetto della natura e dell’ambiente, ma che si nutre anche di cultura e tradizioni legate al territorio..».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top