• Senza categoria

Segni. “Il Mondo è nostro, noi ci crediamo”. Fantasia e magia nel teatro dei burattini degli alunni delle IV della “Falasca” alla Porta Saracena [Foto]

Nola FerramentaNola Ferramenta

SEGNI (RM) – Spettacolo pieno di fantasia e di magia quello presentato nel pomeriggio di Venerdi 6 Giugno nella fantastica cornice di Porta Saracena, a Segni dai bambini delle classi IV del plesso T. Falasca, dal titolo “Il Mondo è nostro, noi ci crediamo”.

Un progetto che ha coinvolto i tanti alunni dall’inizio dell’anno scolastico e che è stato contraddistinto da diverse fasi di sviluppo a cominciare dall’incontro con il Sindaco al quale i novelli cittadini hanno presentato la richiesta di tutelare il patrimonio storico che rappresenta Porta Saracena. Il Progetto si è poi arricchito di azioni di pulizia e di miglioramento, in collaborazione con i genitori, di un sito così meraviglioso, luogo del cuore e dell’anima.

Attraverso il metodo pedagogico “service learning”, gli alunni hanno imparato a conoscere la realtà territoriale in cui vivono, sviluppando il senso di responsabilità e sviluppato le loro competenze divenendo soggetti attivi, rafforzando la loro autostima e la coesione delle classi, facilitando così l’apprendimento.

Il saggio finale è stato ambientato nel mondo dei burattini, così amati dai bambini e la storia ha preso lo spunto da una visita al Museo Archeologico dove la Direttrice Federica Colaiacomo ha parlato loro di Lucius Figulus e Lucius Gregarius che gli alunni hanno trasformato nei personaggi principali della loro storia insieme a Doc e Martin, protagonisti del film “Ritorno al futuro”.

Un viaggio tra passato, presente e futuro per rendersi conto di quanto la natura sia stata aggredita e violata dall’uomo e come sia necessario rispettare l’ambiente se non vogliano un mondo sempre più inquinato ed invivibile.

Un bellissimo lavoro che, grazie alla passione ed impegno degli insegnanti, gli alunni hanno svolto in collaborazione anche con la sezione C della scuola dell’infanzia e la II C della Scuola secondaria di primo grado, a conferma di come i bambini, più dei grandi, abbiano la capacità di recepire, partendo dal concetto che la “scuola è degli studenti”, i giusti insegnamenti per divenire cittadini attivi, dove “quello che si apprende in classe possa essere messo a servizio della comunità”.

L’Amministrazione comunale si è impegnata a tutelare della Porta Saracena e del patrimonio storico della città di Segni, troppo spesso oggetto di atti di vandalismo.

Eledina Lorenzon

Potrebbero interessarti anche...

Top