Segni. III Edizione del Premio “Costantino Vittori”. Vincitori la III-D della Leonardo Da Vinci di Colleferro, la III-A della “Innocenzo III” di Gavignano e le tesi degli ingegneri Ionca e Paris

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

SEGNI – Sono stati consegnati ufficialmente, nel tardo pomeriggio di Sabato 13 Aprile, presso l’Hotel “La Pace” di Segni, i riconoscimenti del Premio di Studio “Costantino Vittori”, ormai consolidata tradizione nell’ambito delle attività dell’Associazione Arma Aeronautica di Segni, intitolata proprio al sergente armiere deceduto in servizio nel 1975.

Giunto quest’anno alla sua III edizione, il Premio “Vittori” – patrocinato dal Comune di Segni e realizzato anche con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Roma – è stato istituito in memoria del Sergente Armiere dell’Aeronautica Militare Costantino Vittori, deceduto a soli 25 anni mentre era in servizio presso il XX Gruppo Addestramento Operativo di Grosseto.
La Sezione di Segni dell’Associazione Arma Aeronautica è stata intitolata, fin dalla costituzione, a suo nome ed annovera tra le attività più importanti dell’anno sociale proprio l’assegnazione di questo premio di studio, offerto dalla Famiglia Vittori ed intitolato al congiunto prematuramente scomparso.

Ad accogliere i numerosi partecipanti all’evento è stato il Vicepresidente dell’Associazione, il Lgt. Alberto Pennese, che ha presentato e salutato gli intervenuti.
Al tavolo d’onore c’erano i membri delle commissioni giudicatrici del premio: il Prof. Alberto Rocchi (Dirigente Scolastico Ist. Tecnico Industriale “Cannizzaro” Colleferro); il Dott. Giuseppe Donato (Ricercatore Policlinico Umberto I Roma); il Gen. Isp. Capo Manlio Carboni (Presidente della Sezione locale dell’A.A.A); il Prof. Antonio Paolozzi (Scuola di Ingegneria Aerospaziale – Università di Roma “La Sapienza”); il Dott. Giulio Iannone (Condirettore di Cronache Cittadine).
In sala erano presenti, tra gli altri, i congiunti del Serg. Arm. Costantino Vittori, i Dirigenti scolastici e gli insegnanti delle scuole cha hanno aderito all’iniziativa, gli alunni, i familiari, gli amici ed i soci dell’Associazione Arma Aeronautica.

Settimana Lenovo Marmorato Expert Colleferro

Il Premio di Studio “Costantino Vittori” – dell’importo complessivo di 2mila euro – è suddiviso in due sezioni.

  • La 1^ Sezione (800 euro) riguarda lavori svolti da laureati (residenti nella Regione Lazio) da non più di tre anni (alla data del bando) in possesso di Laurea Magistrale, o di Laurea Speciale di Ingegneria Aerospaziale, per una Tesi di Laurea nell’ambito delle Discipline Aeronautiche, Aerospaziali ed Aeromediche in armonia con la diffusione della cultura aerospaziale, la salvaguardia dell’ambiente e della salute.
  • La 2^ Sezione (1200 euro) è dedicata a lavori realizzati dagli studenti che frequentano il 5° anno delle Scuole Superiori (di Segni e Colleferro) e dagli alunni che frequentano il 3° anno delle Scuole secondarie di primo grado, degli Istituti Comprensivi situati nei Comuni di Segni, Colleferro, Carpineto Romano, Montelanico e Gavignano.

Le commissioni giudicatrici – composte come sopra precisato, più il Prof. Giovanni Laneve (Scuola di Ingegneria Aerospaziale – Università di Roma “La Sapienza”), impossibilitato a presenziare alla premiazione perché impegnato presso il centro spaziale “Luigi Broglio” di Malindi, in Kenya – hanno decretato:

  • 1^ Sezione, vincitrici le tesi di laurea dell’Ing. Victoria Ionca e dell’Ing. Claudio Paris;
  • 2^ Sezione, vincitori i “plastici” degli alunni della Classe III D della Scuola Media “Leonardo da Vinci” dell’Istituto Comprensivo “Margherita Hack” di Colleferro – accompagnati dalla Dirigente scolastica Dott.ssa Maria Giuffré e dalle prof.sse Rachele Marozza, Valentina Luzzi e Letizia Paolella – e quelli della Classe III A del plesso “Innocenzo III” di Gavignano dell’Istituto Comprensivo Colleferro 2, rappresentati dalla Vicepreside Prof.ssa Arianna Grossi.

Dopo la lettura delle motivazioni, a cura del prof. Alberto Rocchi, la Sig.ra Antonietta Vittori (sorella di Costantino) ha consegnato il Premio ai vincitori della 2^ Sezione ed ha annunciato la volontà della famiglia Vittori di estendere la partecipazione al Premio anche alle classi quinte delle scuole elementari già a partire dalla prossima edizione.

In considerazione del fatto che i lavori premiati realizzati delle III classi delle scuole medie (nelle foto qui sopra) sono vere e proprie istallazioni – che non è possibile trasportare e che restano ubicate e visibili presso i rispettivi plessi scolastici – i ragazzi della Scuola Media “Leonardo da Vinci” hanno presentato il loro lavoro con una breve relazione e con un video “back-stage” (pubblicato qui di seguito).

 

Si è poi proceduto alla consegna dei premi ai vincitori della 1^ sezione – l’Ing. Victoria Ionca e l’Ing. Claudio Paris – preceduta dall’intervento del Prof. Antonio Paolozzi che ha letto le motivazioni dell’assegnazione, ha salutato i collaboratori dell’Ing. Ionca dell’Agenzia Spaziale europea presenti in sala, introducendo poi gli argomenti trattati nelle rispettive tesi: “Motion detection of fast moving objects using Sentinel-2 data” (Rilevazione del movimento di oggetti in rapido movimento utilizzando i dati di Sentinel-2) dell’Ing. Ionca ed “Optical performance of Lares satellite” (Prestazioni ottiche del satellite Lares) dell’Ing. Claudio Paris.
Due eccellenti tesi di laurea delle quali i vincitori hanno rispettivamente presentato un interessantissimo estratto supportato da slides esplicative.
In particolare, la presentazione della seconda tesi ha offerto anche lo spunto per un approfondimento del recente evento della prima “fotografia” scattata ad un “buco nero” situato al centro della galassia Virgo A (M87), distante dalla Terra 55 milioni di anni luce.

A chiusura dell’incontro, per i saluti finali e per gli auguri di buona Pasqua, sono intervenuti, nell’ordine, l’assessore Mentuccia, il Prof. Rocchi, il Dott. Donato, il Prof. Paolozzi ed il Presidente Gen. Carboni, mentre “fuori onda” la Dirigente scolastica Maria Giuffrè coglieva l’occasione per invitare l’Ing. Victoria Ionca alla cerimonia di intitolazione dell’istituto comprensivo da lei diretto a Margherita Hack, evento previsto a Colleferro per il prossimo 3 Giugno.
Un frugale apericena – occasione per lo scambio degli auguri pasquali tra gli intervenuti – ha chiuso piacevolmente la manifestazione.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top