Segni. Cerimonia di Premiazione del Concorso di Presepi “La Notte de Natale è Notte Santa, ha nato jo Bambinéglio alla capanna”

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

 

SEGNI (Eledina Lorenzon) – Si è tenuta a Segni, lo scorso Sabato 8 Gennaio, presso la SalaPio XI a Segni, la cerimonia di Premiazione del Concorso di Presepi “La Notte de Natale è Notte Santa, ha nato jo Bambinéglio alla capanna”, ideato da Francesco Del Giudice, giunto alla sua X Edizione, tra le più longeve manifestazioni culturali del panorama segnino.

L’evento inizialmente organizzato e promosso dal Consiglio dei Giovani, dalla II edizione in poi è stato organizzato dall’Associazione Culturale Prometeo con la collaborazione, dal 2011, della Parrocchia Concattedrale S. Maria Assunta di Segni, ed il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Roma.

Settimana Lenovo Marmorato Expert Colleferro

Organizzatore e promotore della I edizione, nel Natale 2009/2010, fu il Consiglio dei Giovani del Comune di Segni a cui subentrò per la II Edizione e seguenti, l’Associazione Culturale Prometeo di Segni, mentre dal 2011 si è affiancata anche la Parrocchia Concattedrale Santa Maria Assunta di Segni.

Scopo della manifestazione è mantenere e trasmettere la tradizione presepiale, espressione di un comune lavoro sia familiare che parrocchiale e l’ideazione di un percorso che si snodi attraverso l’intero paese dove poter ammirare i presepi, frutto del lavoro della comunità, nelle chiese, nelle cantine o in luoghi pubblici quali la Biblioteca comunale ed altri, per contribuire così a creare un clima di socializzazione e di condivisione ed al tempo stesso sia espressione della fede e cultura cristiana.

Erano presenti all’evento l’Ass. Cesare Mentuccia – Pubblica Istruzione, Politiche Sociali e Risorse Umane, i Consiglieri Stefano Biancone con Delega alla Cultura e Bruno Recchia, Don Dario Vitali ed un folto e partecipe pubblico.

La premiazione è stata anche l’occasione per ricordare Remo Fagiolo, uomo di grande cultura, un poeta che ha fatto della lingua segnina alta espressione. “Recorddaziuni de scherzi i còse sèri” è il titolo dato all’evento che ha visto la rilettura di alcune sue poesie, dedicate al Natale e non solo, che rappresentano uno spaccato della quotidianità della gente segnina, vicende, usi e costumi, ma soprattutto i sentimenti che la anima, trasmettendo a chi legge od ascolta i suoi versi “il perché dell’amore” che i segnini portano al loro paese.

Le sue poesie, declamate con grande passione da giovani lettori, sono state tratte dai suoi libri: “Còse sèri, scherzi i passonate”, “Tutto S. Bruno” e “Tra lume i llustro”.
Ad accompagnare i versi la musica eseguita da “Sbandatina”.

Sono risultati vincitori per la Giuria tecnica Sezione Non Scolastica, composta da Biancone Stefano, Don Dario Vitali, Roberto Colaiacomo e Daniele Barale:
1° Classificato Mario De Paolis, al 2° posto Roberta Coletta, al 3° posto Loredana Tacconi, intervallati da un solo punto.

Si sono poi classificati in ordine Laura Nicolussi, Ass. Culturale La Cioppara, Stefano Bruno, Maria Fontana, Ass, Cult. Amici della Biblioteca, Parrocchia S. Maria degli angeli, I ragazzi di Alessandro, Letizia Prisco e Lisa Tosi, Oratorio S. Maria degli Angeli, Banda Musicale cittàdi Segni “B. Steiner”, Francesco Pucello e Fam. Mattia.

La Giuria popolare ha altresì attribuito menzioni speciali di merito per il “Presepe più bello” decretando al 1° Posto il Presepe dei Ragazzi di Alessandro, a seguire in ordine di classifica Maria Fontana, Bruno Stefano, Mario Depaolis, Loredana Tacconi, Roberta Coletta, Ass. Banda Musicale Città di Segni “E.Blonk-Steiner, Oratorio Santa Maria degli Angeli. Ass. Culturale Amici della Biblioteca, Parrocchia Santa Maria degli Angeli, Ass. Culturale La Cioppara, Famiglia Marra, Francesco Pucello, Letizia Prisco e Lisa Tosi e Lara Nicolussi.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top