Scoperta ad Anagni una centrale dello spaccio di crack dalla Polfer di Colleferro (FOTO)

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

COLLEFERRO (RM) / ANAGNI (FR) – Nelle prime ore della mattinata di ieri agenti del Posto di Polizia Ferroviaria di Colleferro diretto dal Sostituto Commissario della PS Giuseppe Capuano hanno sgominato una ramificata organizzazione dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti con sede nel Comune di Anagni (FR).

A seguito dell’attività operata in collaborazione con le unità cinofile della Questura di Roma, si procedeva a ripetuti controlli negli scali ferroviari di Colleferro e Zagarolo estendendo i predetti controlli anche a bordo dei vari convogli ferroviari in transito per lo scalo di Colleferro.

A bordo di uno di questi convogli partito da Frosinone e diretto a Roma veniva fermato E.I. di nazionalità nigeriana con numerosissimi precedenti per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.
A seguito di accurata perquisizione personale venivano rinvenute ben 22 dosi di marijuana (un centinaio di grammi circa) già confezionate e pronte per lo spaccio,  che inducevano gli agenti a procedere all’arresto immediato del nigeriano. Veniva sequestrata anche una sostanza bianca dall’incerta composizione, 60 grammi, ritenuta in un primo momento sostanza da taglio.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

Con non poche difficoltà si riusciva a risalire al domicilio dell’arrestato  che dichiarava di risiedere nel Comune di Anagni unitamente ad altri connazionali. Individuato il domicilio dello spacciatore, si procedeva dunque con una immediata ed accurata perquisizione domiciliare, nel corso della quale veniva rinvenuto tutto il necessario per il taglio ed il confezionamento delle sostanze stupefacenti.

Gli agenti si rendevano conto di trovarsi davanti una vera e propria centrale dello spaccio accuratamente organizzata e dotata di tutte le strumentazioni utili, con estensioni su tutto il territorio circostante fino al comune di Roma dove appunto l’arrestato era diretto con la sostanza stupefacente in dosi pronta per essere venduta.

Si procedeva anche all’identificazione degli altri occupanti dell’abitazione, una struttura fatiscente sita nella periferia del Comune di Anagni, occupata da diverse famiglie di extracomunitari. Questi venivano tutti identificati e deferiti all’Autorità giudiziaria per i rispettivi reati di pertinenza.

Stamattina, mentre,  presso il tribunale di Velletri, veniva convalidato l’arresto del nigeriano, giungeva anche il risultato delle analisi della sostanza sequestrata che risultava essere un particolare tipo di crack a base di cocaina, una miscela che viene rinvenuta per la prima volta in circolazione in questa area.

Continua con ottimi risultati l’attività posta in essere a contrasto dei vari reati perpetrati in ambito ferroviario che verrà intensificata nelle prossime settimane a tutela dell’utenza e delle strutture ferroviarie.  

 

Potrebbero interessarti anche...

Top