Sant’Elia Fiumerapido. Giovane 21enne muore schiacciato da una lastra di marmo, per gioco scavalcava un cancello…

Nola FerramentaNola Ferramenta

ambulanza_carabinieriSANT’ELIA FIUMERAPIDO (FR) – E’ morto a 21 anni, schiacciato da una lastra di marmo, mentre per gioco scavalcava il cancello di una villetta.
La tragedia accadeva ieri sera in via Tascitara a S. Elia Fiumerapido, davanti ad una villetta all’interno della quale era in corso una festa.

Insieme ad alcuni amici, Maurizio Domenico Gaglione, 21 anni di Cassino, aveva deciso per gioco di scavalcare il cancello, ma dalla copertura dell’ingresso al podere è scivolata una grande lastra di marmo che lo ha colpito violentemente scaraventandolo a terra e schiacciandolo. Per il giovane sventurato non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo.

Sul posto sono intervenuti il 118 ed i Carabinieri della locale stazione, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso ed effettuare i rilievi di rito.

 AGGIORNAMENTO (29/12/2013)
Alcune centinaia di persone hanno partecipato oggi pomeriggio, nella chiesa Madre di Cassino, al funerale di Maurizio Domenico Gaglione, il ventunenne morto nella notte tra venerdì e sabato a Sant’Elia Fiumerapido, travolto e schiacciato da un pesante masso ornamentale di marmo mentre tentava di scavalcare il cancello di una villa dopo aver partecipato a una festa tra amici. La bara era avvolta da una bandiera della Roma, di cui Maurizio era grande tifoso.