Roma Termini. Per evitare l’arresto offre mille euro ai Carabinieri, doppia accusa per un pusher del Gambia…

Nola FerramentaNola Ferramenta

Carabinieri arresto

ROMA – I Carabinieri della Stazione Roma Aventino nel corso di alcuni controlli antidroga, hanno arrestato un 33enne, del Gambia, senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti ed istigazione alla corruzione.

Ieri sera, in via Giolitti, nei pressi della Stazione ferroviaria di Roma Termini, i militari hanno notato lo straniero mentre cedeva una dose di marijuana e lo hanno arrestato e l’acquirente, anche lui identificato, è stato segnalato alla Prefettura in qualità di assuntore.

Il pusher, a seguito della perquisizione, è stato trovato in possesso di ulteriori 20 grammi di marijuana e di 200 euro in denaro contante, probabile provento della sua attività illecita, tutto sequestrato dai Carabinieri. L’uomo, dopo l’arresto, nel corso delle operazioni di identificazione, ha tentato di corrompere i Carabinieri, offrendo loro 1000 euro in contanti, per ottenere la liberazione.

Accompagnato in caserma è stato trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo, la droga ed il denaro sono stati sequestrati.