Roma. Sopraffazioni ed angherie in una famiglia dell’alta borghesia davanti ai figli minori. Dirigente pubblico 49enne arrestato dalla Polizia di Stato

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROMA – Siamo nei “quartieri alti” della Capitale, in casa di una famiglia più che benestante. Lui 49enne dirigente pubblico, lei 48enne dipendente pubblica, e due bambini, entrambi minorenni.

Qualche giorno fa al culmine di quella che poi si è rivelata essere l’ennesima lite, lei chiama il numero di emergenza.
Sul luogo giungono immediatamente gli agenti della Polizia di Stato.

Trovano lui in salotto, lei nell’ingresso ed i bambini chiusi in bagno piangenti.

Da un cestino gli agenti tirano fuori un cordless rotto. La donna ha una guancia rossa ed un gomito malconcio.
Fin da subito gli investigatori iniziano a farsi delle idee su quanto avvenuto poco prima nell’appartamento.
Entrambi vengono ascoltati.
Lui minimizza.
Lei, nonostante abbia trovato la forza di chiamare aiuto, sembra avere ora ritrosia nel raccontare l’accaduto.
Viene condotta in Pronto Soccorso dove, oltre alla prognosi di 20 giorni per le “ammaccature” riportate, i sanitari evidenziano anche lesioni pregresse.

La ricostruzione dei fatti effettuata dagli investigatori della Polizia, e le dichiarazioni della donna, che in un secondo momento si è sentita più libera di raccontare quanto avveniva in casa, hanno portato all’arresto dell’uomo.

Le ricostruzioni e le dichiarazioni della donna – molte delle quali verificate direttamente dagli investigatori – hanno disegnato uno squallido quadro di “assoggettamento” psicologico che in occasione dell’ultima lite – quando l’uomo le avrebbe scaraventato in volto il cordless con il quale probabilmente aveva appena dato l’allarme – le ha fatto rompere gli indugi e finalmente denunciare le sopraffazioni, le angherie ed a volte anche le violenze fisiche, subite tra le mura domestiche spesso anche in presenza dei figli minori.

L’uomo ora si trova rinchiuso nel carcere di Regina Coeli con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Molto probabilmente verrà giudicato per direttissima nelle prossime ore.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top