• Senza categoria

Roma. Risiede a Guidonia il 19enne egiziano riconosciuto dai turisti australiani come uno dei quattro che li hanno assaliti per rubargli l’iPhone a Testaccio

Nola FerramentaNola Ferramenta

Arresto Carabinieri

ROMA | GUIDONIA MONTECELIO (RM) – I Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un cittadino egiziano di 19anni, domiciliato a Guidonia, con precedenti e già sottoposto all’obbligo di firma con contestuale obbligo di rincasare nelle ore notturne.

Il giovane è ritenuto responsabile – insieme ad altre 3 persone, in via di identificazione – di una rapina messa a segno qualche giorno fa a Testaccio, ai danni di una coppia di turisti australiani.

Secondo quanto denunciato ai Carabinieri, intorno alle 2 del 13 Agosto scorso, mentre stavano camminando in via Galvani, marito e moglie sarebbero stati circondati da 4 persone che li avrebbero costretti a consegnare il loro iPhone, colpendoli con calci e pugni.

Grazie ad un’accurata attività di indagine, avvalorata da un’ottima conoscenza del territorio, i Carabinieri hanno individuato i potenziali autori, mostrando le loro foto alle vittime.

Senza dubbi, uno di loro, il ragazzo egiziano poi fermato, è stato riconosciuto dalle vittime.
Il 19enne si trova, ora, nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbero interessarti anche...

Top