Roma. Ponte di Nona. Spaccio, ricettazione e detenzione abusiva di armi: arrestati dai Carabinieri una donna 52enne ed un 28enne. Denunciato un 56enne per commercio non autorizzato di armi

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

ROMA – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tivoli e della Stazione Carabinieri di Roma Settecamini hanno arrestato una 52enne italiana gravemente indiziata di detenzione abusiva di arma da fuoco, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e un 28enne italiano gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Denunciato anche un 56enne italiano per commercio non autorizzato di armi.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Lo scorso venerdì, a seguito di una approfondita attività info-investigativa mirata al contrasto dei reati inerenti agli stupefacenti in località Ponte di Nona, i Carabinieri hanno localizzato le abitazioni degli arrestati e hanno eseguito perquisizioni.

La donna è stata trovata in possesso di una pistola con proiettili, pronta all’uso, e di un ingente quantitativo di hashish, oltre mezzo chilo, con materiale per il confezionamento in dosi. A seguito di ulteriori approfondimenti investigativi è stato possibile risalire al proprietario della pistola, un 56enne italiano, ex guardia giurata, che ha venduto l’arma per necessità economiche. Il 56enne è stato quindi denunciato per commercio non autorizzato di armi.

RI...BELLI ParrucchieriRI...BELLI Parrucchieri

La seconda perquisizione domiciliare nei confronti del 28enne ha invece permesso di rinvenire numerose dosi di cocaina, hashish e marijuana, per circa 300 g totali, insieme a materiale per il confezionamento e denaro contante.

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

Il Tribunale di Roma, il giorno seguente, ha convalidato gli arresti effettuati, disponendo la traduzione nel Carcere di Rebibbia per la donna e la misura degli arresti domiciliari per il 28enne, in attesa della celebrazione del processo a loro carico.

Le attività investigative sull’arma ritrovata, invece, proseguiranno a cura del Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche, per verificare se sia stata utilizzata in altri eventi delittuosi.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e, la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza.

 

Gulliver - Saldi Estivi 2024